Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Insieme, contro il femminicidio

Una proposta dell’amministrazione comunale in occasione della terza Giornata internazionale della violenza contro le donne

In occasione della terza edizione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre il 25 novembre, il comune di Gradisca d’Isonzo propone un interessante ed elaborato progetto per stimolare alla riflessione sul tema. "Come assessorato al welfare e istruzione - spiega l’assessore Francesca Colombi - abbiamo deciso di puntare nuovamente il focus sull’educazione al rispetto di genere, consci che, se non si parte dal seme dell’insegnamento e della crescita culturale, difficile sarà il raggiungimento dell’educazione dell’uomo al più profondo rispetto di genere." Da questa motivazione scaturisce la scelta dell’Amministrazione di coinvolgere nelle iniziative culturali e negli eventi proposti - che saranno comunque pubblici e di libero ingresso a chiunque voglia parteciparvi - in modo particolare gli studenti dell’I.S.I.S. Brignoli di Gradisca.
Il progetto, realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Gradisca d’Isonzo e associato all’importantissimo evento Gran Premio Noè, prevede una prima fase di sperimentazione, che ha già preso l’avvio presso la scuola a partire dal 25 ottobre; una seconda dedicata ad eventi, che culminerà il 25 novembre; ed un’azione informativa che proseguirà presso la biblioteca fino al 3 dicembre.
Nella fase di sperimentazione è prevista la realizzazione di un progetto artistico a cura di Mattia Campo Dall’Orto, autore di libri d’artista. Per la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne  proporrà la creazione di un libro dedicato alla prevenzione del fenomeno, indagando il punto di vista di chi usa violenza.
Verranno organizzati incontri, piccoli laboratori, sessioni creative, calibrate su diversi gruppi di soggetti e orientate a raccogliere le loro percezioni.
I laboratori coinvolgeranno i ragazzi delle classi terze, quarte e quinte dell’istituto I.S.I.S. Brignoli di Gradisca, il gruppo di richiedenti asilo del C.A.R.A. e di cittadini che partecipano alle iniziative di "Conversescion" presso la Biblioteca Comunale di Gradisca d’Isonzo, grazie alla Caritas Diocesana di Gorizia, e un gruppo di uomini seguiti, nel loro percorso per uscire dalla violenza, dall’associazione Interpares di Trieste.
Durante tali attività verranno prodotti piccoli manufatti per la successiva creazione di un libro d’artista, interamente fatto a mano, esemplare unico, confezionato grazie alla compartecipazione della comunità, che verrà presentato nell’evento del 25 novembre affinché il pubblico possa sfogliarlo, alimentando il dibattito sul tema. Il libro potrà essere poi digitalizzato o trasformato in libro digitale, per essereaccessibile a chiunque.
Gli eventi in programma, che si svolgeranno a Palazzo Torriani, presso la Sala del Consiglio,  prenderanno il via venerdì 18 novembre alle ore 18.00 con la presentazione del Libro "Cartoline dal Mondo" di Cristina Cristofoli, una giovane autrice, che dai suoi viaggi intorno al mondo riporta con sensibilità e grande forza una "cartolina" che sa cogliere aspetti etici e sociali dei nostri giorni. Durante l’incontro, introdotto dall’assessore Francesca Colombi, l’Autrice sarà intervistata da Monica Tortul.
Nel corso della serata verrà inoltre presentata un’artistica coppia di orecchini realizzati a scopo benefico da Simona Rotaris, che la sera del 25 novembre li proporrà sulla propria pagina in un’asta lampo, il cui ricavato verrà da lei devoluto ad una associazione di settore che opera sul territorio di Gradisca d’Isonzo.
Venerdì 25 novembre, alle ore 10.30 si aprirà l’evento centrale della manifestazione, introdotto da rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, dell’UDI e di SOS Rosa, Mariarosa Marcuzzi e L. Ernesta Sergiacomi.
A cura di Mattia Campo Dall’Orto verrà presentato il libro d’artista "Ogni scusa era buona", frutto dei laboratori programmati. Seguirà l’intervento "Uomini che usano violenza" a cura del Dott. Paolo di Nisio, vice presidente dell’associazione di volontariato INTERPARES, associazione che opera a Trieste per il trattamento di uomini che usano violenza nelle relazioni domestiche. Quindi Elisa Menon e Paolo Fagiolo proporranno la performance artistica "Nella gioia e nel dolore", a cura di Elisa Menon dell’Associazione Fierascena. Concluderà la mattinata il dibattito con i ragazzi dell’Istituto Brignoli e i loro insegnanti
Grazie a una sinergia tra Assessorato al Welfare ed Assessorato alla Cultura, la programmazione del Gran Premio Noè 2016, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, dedicherà la serata al Drink Pink. Oltre ad incontri culturali ed enologici realizzati in collaborazione con l’Enoteca Regionale La Serenissima e l’Istituto I.S.I.S. Brignoli, il venerdì sera è previsto un concerto di Serena Finatti, artista delicata e sofisticata, che saprà ben rappresentare il rispetto per le donne.
Per quanto riguarda la fase informativa di questo progetto, presso la Biblioteca Comunale di Gradisca d’Isonzo, dal 18 novembre al 3 dicembre, sarà predisposto un angolo rosso dove potersi fermare a riflettere sul problema del femminicidio, sia per educare al rispetto di genere che per capire come dalla violenza sia possibile uscire. A cura della bibliotecaria Luciana Beninati verrà fornita una selezione di libri e di una serie di film sempre relativi al tema. Sarà inoltre possibile affidare le proprie riflessioni ad una "scatola rossa", un’urna nella quale potranno essere inseriti dei bigliettini con i propri pensieri, sia firmati che in forma anonima, che verranno successivamente raccolti e catalogati.
Per sensibilizzare i cittadini all’evento, a lato dell’ingresso della Biblioteca da Via Bergamas e su Via Ciotti al lato di accesso agli uffici di Palazzo Torriani, verranno esposte due sedie di legno, colorate di rosso, il colore che, assieme al fucsia, identifica la sensibilizzazione alla giornata. Da ognuna delle due sedie partirà un breve percorso di passi simboleggiato da delle scarpe da donna dipinte di rosso.
Un programma ricco e ben articolato per sensibilizzare su un tema quanto mai attuale.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Insieme, contro il femminicidio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.