Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Una Natività che nasce dai sassi del fiume

Sarà inaugurato domenica 17 nella chiesa di Santa Margherita il presepe realizzato da Carla Peras

Parole chiave: Carla Peras (1), presepe (26), sasso (2)
Una Natività che nasce dai sassi del fiume

Da 16 anni, ormai è diventato un punto fisso della tradizione natalizia di Tapogliano; si aprono le porte della chiesetta dedicata a Santa Margherita per ammirare il nuovo allestimento del presepio dei sassi realizzato da Carla Peras, che ha avuto la collaborazione dei volontari della locale Protezione Civile e da compaesani che hanno voluto dare una mano in questi due mesi di duro ed incessante lavoro che son serviti per completare l’opera e renderla fruibile ai visitatori.
L’artista ha posizionato ben 134 sassi di varie dimensioni, dipinti con raffinatezza, presentando tutto l’universo presepiale, un grandissimo lavoro e anche quest’anno ci sono delle "novità", la più evidente un grande castello, che fa bella mostra nel centro della collina di Betlemme, per le altre novità saranno i visitatori a scoprire fin dove si è spinta questa volta la fantasia della creatrice.
La chiesetta di Santa Margherita da Cortona è stata realizzata nel XVIII secolo (1765) ha pianta ottagonale, ai lati dell’altare di marmo bianco di Carrara trovano posto le statue dei santi Antonio da Padova e Giovanni Nepomuceno, mentre al centro sull’altare vi è la copia della statua della Madonna di Loreto (donata direttamente dall’A.V.I.S. del centro delle Marche) che sembra quasi vigilare materna sulla natività sottostante.
Un presepio che occupa metà della struttura religiosa, dove si possono osservare l’operatività delle statue di sasso, dal contadino, al falegname a tutta la cultura del lavoro di 2000 anni fa, merita di essere visto, per scoprire con attenzione e pazienza tutte queste bellezze.
Il pulsante che mette in moto tutti i meccanismi che animano il presepe sarà "premuto" il 17 dicembre alle 11.15 circa dopo la celebrazione della santa messa che sarà officiata nella vicina chiesa parrocchiale con inizio alle ore 10.30; mentre per i visitatori - che come tradizione accorrerranno da tutti i centri della regione e non solo - sarà aperta ininterrottamente dal prossimo 23 dicembre al 14 gennaio 2018, con i seguenti orari: nei giorni festivi dalle ore 11 alle 13 e dalle 15 alle 19, nei giorni feriali dalle 15 alle 19.
Come consolidata consuetudine ci sarà anche della solidarietà: infatti le offerte raccolte nel corso delle giornate di apertura saranno interamente devolute alle attività della Casa di Natale di Aviano.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Una Natività che nasce dai sassi del fiume
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.