Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Un nuovo servizio per rendere la basilica visibile a tutti i turisti

Presentato nelle scorse settimane ad Aquileia

"La Fondazione "Società per la Conservazione della Basilica di Aquileia" ha accolto con entusiasmo la proposta del "Rotary Club Aquileia-Cervignano e Palmanova" di poter replicare, anche nella Basilica Patriarcale di Aquileia, il progetto condiviso con l’UIC "Vedere il Museo" e che ha già interessato, in Friuli Venezia Giulia, importanti realtà museali ed artistiche di Tolmezzo, Cividale, Malborghetto e Gemona."  
Il progetto relativo alla Basilica Patriarcale è stato ufficialmente presentato nelle scorse settimane con una cerimonia che si è tenuta ad Aquileia presso la Sala Romana di Piazza Capitolo presente anche l’arcivescovo monsignor Redaelli e numerose autorità locali e regionali.
Si è trattato del primo, importante risultato di un percorso avviato dalla Fondazione negli ultimi anni e rilanciato, nel giugno 2017, con la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa con la Consulta Disabili del Friuli Venezia Giulia - allora presieduta dal dott. Vincenzo Zoccano, oggi Sottosegretario di stato alla Famiglia e Disabilità - che da subito ha offerto il proprio entusiasmo e la propria piena disponibilità per un lavoro di lungo periodo volto ad abbattere tutte le barriere (non solo quelle fisiche) come ha sottolineato, Alberto Bergamin, direttore della Fondazione "Società per la Conservazione della Basilica di Aquileia".
Il progetto ha goduto, nella fase iniziale, del supporto del Distretto 2060 del Rotary International ed ottenuto la collaborazione dell’UIC regionale (nella persona del Presidente Perfler), della Consulta delle Associazioni di Persone Disabili e dello loro Famiglie e del CRIBA del Friuli Venezia Giulia.
Il cuore del service è una APP, appositamente realizzata, che porta il marchio del Rotary e consente agli utenti di ascoltare la descrizione della Basilica Patriarcale trasformandola in un messaggio vocale letto da uno smartphone.
Il sistema è pensato per ridurre al minimo l’intervento del visitatore grazie all’installazione di beacon (dispositivi Bluetooth di piccole dimensioni) che, semplicemente avvicinandosi a loro, avvieranno la descrizione da parte della APP.
Le migliaia di visitatori che ogni anno visitato la basilica della città romana, possono quindi fruire in maniera semplice e di facile accesso, di informazioni e contenuti utilizzando i device messi a disposizione dal "Rotary Club Aquileia-Cervignano e Palmanova" con l’applicazione già installata e funzionante.
D’intesa con il Rotary - e sempre con la consulenza e la collaborazione di UIC, CRAD e CRIBA - si sta procedendo ora alla concretizzazione di una seconda fase di interventi consistente nella messa a disposizione delle persone con difficoltà visive di alcuni manufatti per far godere al visitatore anche un’esperienza tattile che permetterà di apprezzare ancora maggiormente i tesori che l’edificio conserva al proprio interno.

© Voce Isontina 2018 - Riproduzione riservata
Un nuovo servizio per rendere la basilica visibile a tutti i turisti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.