Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Musica e testi per riaffermare il diritto alla "libertà"

Sabato 22 in Santo Stefano a Ruda

Parole chiave: concerto (54), libertà (5)
Musica e testi per riaffermare il diritto alla "libertà"

Un concerto sul tema della ’Libertà’: questo sarà il filo rosso che collegherà le varie parti musicali che il Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro, presenterà a Ruda, nel tradizionale concerto di Fine anno, in programma nella chiesa parrocchiale di santo Stefano, sabato 22 dicembre, con inizio alle ore 20.45.
È stato lo stesso direttore a ideare così il concerto che dal tema del ’libero arbitrio’ presente nell’opera dantesca, passerà al concetto di libertà legato al nostro Risorgimento per passare poi ai tragici fatti della Prima guerra mondiale per concludere con il concetto di libertà del fantasticare presente in tanti film della nostra epoca. Ogni parte musicale sarà ’accompagnata’ da alcune letture interpretate da Manuel Buttus.
Da parte sua il Polifonico presenterà musiche di autori vari proposte in questi mesi in tantissimi concerti in Italia e all’estero.
’’Il concerto di Fine anno infatti - ha detto Adriano Pelos, presidente del gruppo - è per noi un momento di festa oltre che una occasione nella quale presentare quanto fatto negli ultimi dodici mesi. Il pubblico che verrà ad ascoltarci, in questo caso, sarà anche accompagnato in una sorta di percorso culturale tra varie epoche storiche con al centro un concetto che forse le giovani generazioni stanno perdendo o perlomeno appare sfumato nei loro orizzonti di vita’’.
A fine serata il coro premierà il corista Matteo Maria Gratton per i suoi ’primi’ 20 anni nel Polifonico, mentre un presente sarà dato anche a Fabiana Noro che da quindici anni guida il gruppo corale più importante del Friuli Venezia Giulia.
Il concerto di Fine anno sarà anche l’occasione per trarre un bilancio di quanto fatto nell’anno che chiude: 35 i concerti sostenuti con esibizioni in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata nelle quali il Polifonico ha presentato ben quattro programmi alternativi: dalla Missa dalmatica di von Suppè alla Musica dei cieli (percorso dantesco); dalla musica da film alla musica relativa alla Grande guerra nel centenario della fine dell’’Inutile strage’.
Nel concerto di Ruda accompagneranno il Polifonico Ferdinando Mussutto (pianoforte), Gabriele Rampogna (percussioni), Riccardo Pes (violoncello) e Sebastiano Zorza (fisarmonica).

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Musica e testi per riaffermare il diritto alla "libertà"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.