Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Al via la demolizione dell’ex Pasubio

Iniziato l’intervento nell’area della caserma cervignanese: i primi lavori interessano una delle sei strutture che un tempo erano utilizzate come officine, autorimesse e dormitorio

Parole chiave: ex caserma (4), demolizione (3)
Al via la demolizione dell’ex Pasubio

Nei giorni scorsi sono cominciati i previsti lavori di demolizione del primo fabbricato dell’ex caserma Monte Pasubio di Cervignano.
Si è partiti sattamente da una delle sei strutture che un tempo erano utilizzate come officine e autorimesse al piano terra e dormitorio al piano superiore. In precedenza, si era provveduto alla pulizia della vegetazione cresciuta a dismisura nel sito in questi decenni.
L’amministrazione comunale cervignanese ha stanziato complessivamente 270 mila euro, dando il via all’intervento di riqualificazione di tutta l’area.
Successivamente, negli spazi così recuperati, si potrà provvedere alla realizzazione del nuovo polo scolastico della città.
Il grande ex sito militare finalmente cambierà per sempre la sua destinazione e con esso si provvederà allo sviluppo dell’intera cittadina con nuovi e fondamentali servizi destinati all’intera collettività.
Nel dettaglio, basti pensare che la zona che si affaccia sulla via Chiozza, in prossimità del centro sportivo, si provvederà a realizzare le nuove scuole superiori; mentre nella parte del sito che si affaccia su via Terza Armata si costruirà il nuovo distretto sanitario, che attualmente è ubicato in via Trieste.
Prossimamente sono previste ulteriori demolizioni di fabbricati all’interno dell’ex caserma, mentre su alcuni edifici vige un vincolo da parte della Soprintendenza, come risulta per la palazzina comando.
Al termine di questa prima fase sarà ceduto all’Inail il sedime restante dopo la demolizione e si provvederà alla costruzione del citato nuovo istituto scolastico. La successiva seconda prevede la demolizione di altri due edifici, il cui costo sarà sostenuto con l’accensione di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti.
L’iter per la trasformazione delle ex caserme risale al 2016, quando Cervignano fu individuato fra i 51 Comuni sul territorio nazionale dove poter costruire delle scuole innovative.
Per questo progetto sono stati stanziati finora quattro milioni di euro.
Poi saranno necessari ulteriori 255 mila euro, che serviranno a finanziare il progetto definitivo della scuola che sarà realizzata dallo stesso Inail.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Al via la demolizione dell’ex Pasubio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.