Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Una solidarietà contagiosa

Continuano le numerose azioni di vicinanza e aiuto

Parole chiave: solidarietà (42)
 Una solidarietà contagiosa

In questo momento di difficoltà anche molti cittadini di Staranzano si stanno chiedendo come è possibile dare una mano ai propri concittadini.
Per fare del bene al prossimo e mettersi al servizio della generosità esiste l’iniziativa del Fondo di Solidarietà della parrocchia di Staranzano. Concretamente sarà possibile fare una donazione presso il conto corrente dedicato sul cc 2013 presso la BCC di Staranzano e Villesse IBAN IT35W 0877 64660 00000 0020 13, oppure donare generi alimentari non deperibili e materiale per l’igiene personale - ogni giorno, esclusi il giovedì e la domenica, dalle 9.00 alle 12.00 - recandosi alla canonica della Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo.
I beni raccolti saranno donati alla Protezione Civile di Staranzano che si occuperà della distribuzione nella comunità.
L’iniziativa benefica è dedicata alle persone che in questo momento non se la passano nel migliore dei modi. Vedere che qualcuno ti aiuta ti fa sempre stare meglio. Questa proposta si aggiunge alle altre iniziative di assistenza già in atto sul territorio. Si tratta di una "solidarietà contagiosa" che non fa mai male.
Di questo "contagio" almeno, speriamo di essere in tanti!

Un carrello da colmare con tanta solidarietà

Nella parrocchia di San Giuseppe a Monfalcone, in questo periodo di pandemia per il Covid-19, molte persone si rivolgono al parroco don Paolo Zuttion per chiedere un aiuto, sia in generi alimentari che nell’aiuto per il pagamento delle bollette o dell’affitto arretrato. Il Consiglio Pastorale ha quindi deciso insieme alla Caritas Parrocchiale, di lanciare l’iniziativa COVID-19 e solidarietà per cercare di rispondere nel limite del possibile alle richieste che arrivano dalla gente del Rione di Largo Isonzo e della Parrocchia di San Giuseppe che ne ha bisogno.
All’esterno della chiesa, nel giardino della canonica in Piazza Deluisa 2, è stato sistemato un carrello dove le persone che hanno piacere possono lasciare generi di prima necessità non deperibili come pasta, olio, salsa di pomodoro, tonno, prodotti per l’infanzia ma anche materiale per l’igiene personale o della casa. Inoltre si può contribuire facendo delle donazioni sul conto corrente bancario della parrocchia per aiutare chi invece deve fare i conti con le bollette o l’affitto della propria casa.
La parrocchia chiede un aiuto a tutti i parrocchiani e non, per riuscire a superare questa dura situazione, per donare a chi non ha, per tendere la mano al nostro vicino: questo è l’appello di don Paolo che coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che stanno già donando e coloro che lo faranno anche tramite bonifico intestato a Parrocchia di San Giuseppe C.F. 81000310318 abi 08877 bic Banca ICRAITRROD0 Iban IT26G0887764660000000312005 causale emergenza Coronavirus.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Una solidarietà contagiosa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.