Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Trenta scuole al Festival!

La settima edizione della manifestazione dedicata alla Scienza

Parole chiave: Scienza Under 18 (4)
Trenta scuole al Festival!

Scienze Under 18 Isontina ha organizzato anche quest’anno grazie al sostegno del Comune di Monfalcone il Festival della scienza. Un’occasione per mettere alla prova la creatività e la passione dei ragazzi e dare loro la possibilità di mostrare in pubblico il lavoro prodotto durante l’anno scolastico.
Un evento in grado di mettere in comunicazione ragazzi di età diversa, dalla scuola dell’infanzia alle scuola superiore, e di confrontare le proprie conoscenze e i metodi utilizzati per sperimentare e trattare un argomento scientifico.
Il Festival ha avuto luogo da giovedì 5 maggio a sabato 7 maggio e ha visto la partecipazione di ben trenta scuole con i loro stand e i loro laboratori. L’appuntamento si è tenuto nel centro cittadino in Piazza della Repubblica sotto la copertura di una tensostruttura  nella Galleria d’Arte Contemporanea, presso il Palazzetto Veneto, l’Oratorio San Michele e in via Battisti.
Un evento che ha raggiunto la sua settima edizione e che è stato realizzato anche grazie all’aiuto e al sostegno del patrocinio della Provincia di Gorizia e della Biblioteca Statale Isontina, e dei contributi della Fondazione CaRiGo, della Bcc di Staranzano, di Villesse e di Turriaco e le donazioni di altri enti. Ospitati anche alcuni testimonial quali l’ISIS "Paschini" di Tolmezzo che ha visto pubblicare dalla Zanichelli un progetto di sismografo digitale realizzato dai ragazzi e l’ISIS "Malignani" di Udine che ha presentato le proprie stampe in 3D.
Uno dei progetti più innovativi è stato quello degli studenti Alex Ferletti e Davide Cepach dell’ISIS "M. Fabiani" di Gorizia, diplomatisi l’anno scorso, vincitori dell’"International Design Competition 2015". I ragazzi hanno idealizzato una "Chaise Longue",  ovvero una poltrona realizzata al fine di unire l’ozio col benessere stesso della persona. La poltrona infatti cambia colore e ciascun tono cromatico dovrebbe trasmettere qualche emozione alla persona, come il rosso la passione, il giallo l’intelligenza, il verde la tranquillità.
Giovedì, il primo giorno del festival, ha avuto luogo la presentazione di progetti sul clima delle scuole di Gorizia con la Provincia al San Michele. Scienze Under 18 Isontina non ha fatto mancare alcune attività legate anche alla storia, quali un laboratorio di archeologia, uno scavo archeologico dedicato ai bambini delle scuole primarie e un girotondo con i ragazzi per ricordare il disastro del terremoto del ’76 del Friuli Venezia Giulia.
La matematica è piaciuta ed è stata apprezzata molto dal pubblico grazie ai due quiz proposti dall’organizzazione scientifica: uno su origami e geometrie, un altro invece sulla storia dello  zero. L’università della terza età ha presentato invece un laboratorio del legno dall’albero al restauro ed inoltre, come ogni anno all’interno del festival scientifico, è stato ospitato un mestiere di artigianato, quest’anno quello del calzolaio, il quale ha raccontato la propria esperienza lavorativa. Non sono mancati inoltre stand sull’educazione alimentare e un laboratorio di fumetti al San Michele.
L’ultimo giorno ha avuto luogo un laboratorio di aquiloni tenuto da un aquilonista afghano e letture animate. Spettacoli scientifici hanno animato le tre giornate del festival quali, "Tubology", spettacolo proposto dal prof. Marco Testa, dell’Università Milano-Bicocca, "Diritto a sapere", spettacolo teatrale proposto dalla "Corridoni" di Fogliano, un flash mob che ha visto la collaborazione fra il Club Diamante e le scuole "Duca d’Aosta" e "Battisti" di Monfalcone in cui si sono esibiti 170 bambini, e "la nostra acqua", un rap proposto da studenti dell’ISIS "Brignoli- Einaudi- Marconi" di Staranzano.
Non è mancato nemmeno uno stand sull’emigrazione trattata dai ragazzi dell’ISIS"Brignoli-Einaudi-Marconi" di Staranzano,  dagli organismi naturali all’uomo.
Quest’anno inoltre il festival ha accolto una mostra su "Scatti di Scienza", un  concorso proposto rivolto a tutti gli studenti della provincia. L’associazione ha inoltre ospitato alcuni stand del Parlamento europeo dell’Associazione "Il Buonarroti" di Monfalcone e Informagiovani del comune di Monfalcone con studenti dell’ISIS Buonarroti che quest’anno si sono impegnati in attività di stage di Alternanza Scuola Lavoro, così come i loro colleghi del gruppo "Isitgoonair-webradioTV dell’ISIS "G.Galilei" di Gorizia che hanno curato  la diretta "Web radio" di tutta la manifestazione.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Trenta scuole al Festival!
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.