Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Nasce lo "sportello" per le famiglie straniere

Aperto a Monfalcone alla Scuola dell’Infanzia "Collodi" e alla Secondaria di I° grado "Randaccio"

Parole chiave: sportello (3), straniero (9)
Nasce lo "sportello" per le famiglie straniere

La scuola è il luogo dove i ragazzi passano gran parte della loro giornata; di conseguenza essa diventa luogo di socialità, aggregazione e integrazione.
Proprio per facilitare ancor di più l’inserimento non solo dei giovani alunni stranieri, ma anche e soprattutto delle loro famiglie, la Cooperativa Sociale "Murice", insieme alla Scuola Secondaria di I° grado "Randaccio" di Monfalcone, ha aperto presso l’istituto uno "Sportello per famiglie straniere", dove queste, grazie alla presenza di un’operatrice della Cooperativa e, in caso di necessità, di un mediatore culturale, potranno avere informazioni e istruzioni su varie pratiche legate al mondo scolastico: l’iscrizione a scuola, la richiesta di sostegni allo studio, l’accesso al servizio mensa e a quello di trasporto scolastico e molto altro ancora.
Il progetto - che nasce all’interno del FAMI - Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2021 e vede il sostegno dell’Unione Europea, Regione FVG, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell’Interno, nonché la collaborazione delle Università di Trieste e di Udine, del Cimcs e del Consorzio Vives - nasce per essere un utile strumento a disposizione innanzitutto di tutte le famiglie dell’istituto, ma desidera esserlo anche per il territorio. "Credo sia veramente una grande ricchezza per Monfalcone: nel nostro istituto si integrano perfettamente ben 25 nazionalità diverse. I ragazzi ormai sono quasi tutti scolarizzati nel nostro Paese, le famiglie invece hanno più difficoltà con la lingua Italiana, pertanto l’accompagnamento nella gestione del loro figlio si pone come un grande aiuto. L’obiettivo è far conoscere loro il sistema scolastico e burocratico italiano, per essere sempre più coinvolti, responsabili e indipendenti nella vita dei loro figli e della società" ha spiegato Emanuela Vanzan, docente con funzione strumentale per l’intercultura dell’Istituto "Randaccio".
Lo sportello, che avrà una sede anche presso la Scuola dell’Infanzia "Collodi" di via Nievo, è disponibile su appuntamento nelle giornate di martedì, dalle 15.45 alle 17.45, presso la "Collodi", il
venerdì, dalle 14.15 alle 17.45, presso la "Randaccio" in via Canaletto.
Per informazioni e appuntamenti è possibile contattare l’operatrice Federica Vivoda al +393358168533 o scrivendo a vivoda@murice.org

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Nasce lo "sportello" per le famiglie straniere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.