Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Il messaggio di speranza dei santi Canziani

La comunità ha vissuto la festa dei tre giovani patroni Canzio, Canziano e Canzianilla:  la liturgia eucaristica celebrata all’aperto  sull’altarolo sul lato nord della parrocchiale

Parole chiave: Santi Canziani (7)
Il messaggio  di speranza dei santi Canziani

Un festoso scampanio ha risuonato nel paese di San Canzian d’Isonzo già nel pomeriggio di sabato 30 maggio, giorno in cui si è fatta memoria dei Santi Patroni Canzio, Canziano e Canzianilla.
La comunità si è poi ritrovata numerosa alle 18.30 per partecipare alla S. Messa, concelebrata dal parroco don Francesco Maria  Fragiacomo e da don Paolo Soranzio, alla presenza delle autorità civili e rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, animata da musica, canti e dagli energici rintocchi delle campane suonate dagli Scampanotadors  Bisiachi.
Quest’anno, per consentire la presenza ad un maggior numero di fedeli, la celebrazione liturgica si è svolta all’aperto, attorno all’altarolo di pietra collocato sul lato nord della parrocchiale, luogo dove nel 1965 è stata ritrovata la tomba con i resti ossei  dei  fratelli Canziani.
Come mai, a distanza di tanto tempo, questi tre giovani martiri suscitano ancora tanto interesse e sulle loro reliquie sostano in preghiera tanti gruppi di pellegrini, forse per tradizione? Con questo interrogativo inizia l’omelia di don Francesco che prosegue evidenziando come la loro vita e morte siano una provocazione per il mondo di oggi  dove prevale  la tendenza al consumismo fine a sé stesso. Questi giovani, che avevano già tutto, hanno sentito la necessità di cercare qualcosa di più grande, si sono posti umilmente alla ricerca di Dio e per mezzo dello Spirito Santo lo hanno trovato dentro il loro cuore. Hanno così scoperto che  la vita è un dono e che si  realizza solo donandola. Sull’esempio di Gesù, morto e risorto per la salvezza di tutti gli uomini, hanno accettato di offrirsi totalmente fecondando, con il  loro sangue, la vita futura della Chiesa. Canzio, Canziano e Canzianilla diventano così portatori di un grande messaggio di speranza, oggi quanto mai necessario visto il momento storico che stiamo vivendo e che ha reso tutti più consapevoli riguardo l’imprevedibilità e la fragilità della vita.
Prima della benedizione finale ai fedeli presenti con le reliquie dei martiri, è intervenuta la dottoressa Desirée Dreos, responsabile della Sezione Isontina della Società Friulana di Archeologia, che ha ricordato come le scoperte fatte a San Canzian siano così eccezionali che meritano di essere rivalutate dalla comunità del paese e divulgate quanto più possibile. Raramente, continua Dreos, coesistono tre fattori che concorrono a formare la verità storica , come nel caso delle reliquie dei Santi Canziani.
La presenza di fonti storiche quali la Passio, di reperti archeologici emersi da più scavi e in punti diversi tra cui la presenza di una tomba con un particolare rivestimento in marmo bianco posta sotto l’altare principale di una basilica e le ossa raccolte ed analizzate presso un laboratorio di antropologia, hanno dato dignità storica a ciò che si confondeva con la leggenda.
Il suo intervento si è concluso con l’esortazione a guardare con occhi nuovi alle reliquie e al patrimonio storico ed archeologico, invito che è stato rinnovato anche dall’architetto Anna Fragiacomo che ha curato il progetto per la collocazione ai piedi dell’altare di altre reliquie.
Al termine della celebrazione liturgica è stata benedetta infatti una nuova teca contenente le ossa femorali attribuibili a Canziano che in passato non avevano potuto trovare posto sotto l’altare di celebrazione perché troppo grandi.
Una gioia per tutta la comunità dell’antica Aquae Gradatae, un invito a riscoprire i santi martiri Canziani, sia spiritualmente che materialmente, rivolto in particolar modo ai  giovani sempre in cerca di nuove strade e contenuti necessari per costruire la loro esistenza  come autentica ed originale.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Il messaggio di speranza dei santi Canziani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.