Monfalcone - Ronchi dei Legionari - Duino
stampa

Il grande spirito del mare prende il largo

A Monfalcone la nuova nave Majestic Princess consegnata da Fincantieri

Parole chiave: Majestic Princess (1), nave (3), crociera (3), Fincantieri (10)

Si è svolta giovedì 30 marzo scorso la cerimonia di consegna di "Majestic Princess" nuova nave da crociera nata nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone. È il terzo capolavoro appartenente alla classe Royal Princess progettata nel cantiere della città per la società armatrice Princess Cruises, marchio del gruppo Carnival Corporation che si pone ai vertici del settore cantieristico mondiale. Stiamo parlando dunque di una nuova generazione di navi destinate alla cantieristica cinese. Si presenta - nella sua maestosità - progettata secondo i canoni della filosofia artistica orientale e "avvolge" nell’insieme un mix di culture che si sposano assieme in maniera fine e curiosa.

La Majestic in cifre
Questo "Grande Spirito del mare", è stato realizzato sulla base del progetto delle gemelle "Royal Princess" e "Regal Princess" consegnate a Monfalcone rispettivamente del 2013 e nel 2014. È la più grande nave da crociera mai realizzata in Italia. Ha una stazza lorda di circa 145mila tonnellate, è in grado di ospitare a bordo 4250 passeggeri in 1780 cabine. Majestic Princess dispone di 1350 membri dell’equipaggio e batte la bandiera di Bermuda che è caratterizzata da una nuova livrea con il logo storico di Princess Cruises dipinto su entrambe le fiancate a prua della nave e dalla scritta di ideogrammi cinesi "Shèng Shi Gng Zh Haò", che significa appunto "Grande Spirito".

Colosso destinato al mercato orientale
Le aree create ad hoc per i gusti e le tendenze dei passeggeri cinesi costituiscono questa nuova creatura partorita dal cantiere monfalconese. Un impianto tecnologico totalmente innovativo e una elevata qualità delle prestazioni tecniche rappresentano un connubio indissolubile che è prova della cura con cui questa nuova nave si presenta ai passeggeri in tutto il suo splendore.

L’intervento di Bono
A prendere per primo la parola alla cerimonia di inaugurazione, è stato Giuseppe Bono l’amministratore delegato di Fincantieri il quale ha paralato di un 2016 complesso che ha comunque portato ad un notevole risultato. La nave è stata consegnata nei tempi previsti è ha un valore di circa 600 milioni di euro. "Il 2017 sarà l’anno della svolta e verranno distribuiti i dividendi agli azionisti" ha anche affermato Bono nel suo intervento. Le parole dell’ Ad hanno descritto una azienda che concorre per la crescita con un lavoro strutturato e diviso in otto cantieri italiani. Poi l’appello: "L’Italia non ha una cultura a favore delle imprese. Bisogna puntare sulla formazione giovanile e questo è un impegno che Fincantieri sta dimostrando di aver preso"
Gli altri ospiti e gli interventi
Alla festa erano presenti tra le varie autorità il Presidente della Regione Debora Serracchiani e il vicesindaco di Monfalcone Giuseppe Nicoli. Per la società armatrice sono intervenuti Micky Arison, Chairman di Carnival Corporation, Arnold Donald, CEO della Carnival Corporation, Stein Kruse, Ceo di Holland America group e Jan Swartz, Group President di Princess Cruises e Carnival Australia. Per Fincantieri, il presidente Giampiero Massolo e Roberto Olivari direttore dello stabilimento di Monfalcone.

Il presidente Gentiloni
Ospite speciale della giornata che ha "battezzato" l’evento, è stato il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni il quale ha parlato della relazione di amicizia tra Italia e Cina. Una relazione fatta di qualità, continuità e affidabilità.
Con il suo discorso il presidente Gentiloni ha invitato ad avere fiducia e speranza nel turismo e nella voglia di conoscere i prodotti italiani che girano il mondo anche grazie a Fincantieri.
"L’Italia è orgogliosa dei risultati di un gruppo come Fincantieri, una storia italiana di competenza, qualità e passione. Fincantieri realizza un terzo delle grandi navi da crociera che solcano il mondo, in grado di trasportare 11 milioni di passeggeri. Stiamo parlando di una storia italiana di competenza, qualità e passione che hanno fatto di questo gruppo un vero campione italiano, un gruppo che è in grado di crescere e espandersi anche in altri paesi" ha altresì affermato il premier. E ancora "La qualità non ha frontiere" il monito di Gentiloni che ha richiamato ad un Paese che dice no ai muri ma sì al business e al benessere di uno stato aperto che punta agli scambi in un mare aperto di relazioni.

Il capitano
È Dino Sagani il comandante della Majestic. Questa è la nona nave della Princess che comanda da quando è diventato capitano nel 2007. Il capitano Sagani guida un equipaggio competente e preparato di 1350 membri. Destinazione del primo viaggio: Shanghai.

Motivo di orgoglio per il mondo del lavoro
Sono 77 le navi da crociera costruite dal 1990 nel più importante dei complessi cantieristici italiani. Gli ultimi 29 mesi, hanno visto al lavoro molti operai che hanno dedicato milioni di ore di lavoro assieme a progettisti e professionisti d’ufficio.
La realtà di Fincantieri rappresenta l’identità del nostro territorio ed è fatta di tante persone che fanno della loro vocazione al lavoro anche la loro ragione di vita perché il Lavoro è dignità per tutti gli uomini.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Il grande spirito del mare prende il largo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.