Gorizia
stampa

Sagome parlanti ed app raccontano la storia della città

Itinerari urbani "emozionali"

Parole chiave: sagoma parlante (1), itinerario (6), applicazione (3)

Probabilmente ben pochi sanno che Edmond Halley, l’astronomo, matematico e fisico inglese che per primo studiò l’omonima cometa, supervisionò la costruzione di alcuni bastioni e muraglie del Castello di Gorizia. Questa ed altre curiosità su importanti personaggi della storia che, nella loro vita, hanno lasciato una traccia in città possono oggi essere scoperte grazie all’applicazione per cellulari e tablet "Let’sGo!".
Attiva ufficialmente dal prossimo 10 marzo - giorno da cui sarà possibile scaricarla sul proprio dispositivo - l’app è realizzata all’interno del progetto di riqualificazione urbana Pisus e, oltre a fornire tutte le informazioni di cui un turista può aver bisogno, offrirà anche la possibilità di interagire con le "sagome parlanti": di dimensioni reali, saranno collocate in musei, teatri, biblioteche, edifici pubblici e privati, luoghi dove un tempo questi personaggi hanno davvero vissuto.
Attraverso la app "Let’sGo!" sarà possibile - inquadrando il codice QR riportato sulla sagoma - approfondire il contenuto del "fumetto", per una prima fase solo in forma di testo sul proprio cellulare o tablet, in un secondo momento sarà possibile anche ascoltarlo, raccontato da una voce narrante.
Si potrà quindi interagire con figure storiche come il Conte Guglielmo Coronini e Carlo X di Borbone, o pittori e artisti come Anton Zoran Muši?, Dora Bassi e Mario Di Iorio, o ancora l’attrice Nora Gregor, passando per filosofi come Carlo Michelstaedter e linguisti come Carlo Battisti.
Non mancano le riproduzioni di personalità della portata di Carlo Rubbia, premio Nobel per la fisica, e dell’architetto Nicolò Pacassi.
Questo sistema di narrazione moderno, attivato dal Comune assieme all’agenzia di comunicazione Punktone, si inserisce in un più ampio percorso di promozione della città attraverso la valorizzazione di percorsi storici e la creazione di itinerari urbani "emozionali", che accompagneranno il turista, ma anche il cittadino, alla scoperta di Gorizia da una prospettiva diversa, svelandone segreti ed attrattive.
"Gorizia è una piccola città, ma è una grande città per la sua grande storia - ha sottolineato il sindaco Ettore Romoli -; il messaggio che vogliamo lanciare è quello di vivere in una città importante: siete, siamo, cittadini di una città piccola ma che ha moltissime possibilità, una forte storia, una qualità della vita buona. Riguardo al progetto Pisus, se Gorizia ci crederà, se i commercianti ci crederanno, potrà segnare veramente il rilancio della città a livello economico".

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Sagome parlanti ed app raccontano la storia della città
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.