Gorizia
stampa

Riqualificazione urbana: aperto il cantiere per la ciclopedonale

I lavori avranno una durata di dieci mesi e andranno a collegare via del Carso a Corso Italia. Previsto anche il rifacimento dei marciapiedi

Parole chiave: ciclopedonale (2)
Riqualificazione urbana: aperto il cantiere per la ciclopedonale

Un percorso ciclo pedonale che, da via Del Carso, raggiungerà corso Italia affiancando vie e piazze della zona. A realizzarlo sarà l’impresa Mainente Costruzioni Srl Unipersonale di San Giovanni Ilarione (Verona) che ha vinto la gara d’appalto e, in questi giorni, ha dato il via ai lavori che dureranno circa 10 mesi.
Le strade interessate dall’intervento, tranne la via Cossetto che collega via del carso a via San Michele, non saranno mai chiuse ma la viabilità, durante i lavori, sarà condizionata da un sistema di sensi unici alternati.
"L’obiettivo del progetto - come sottolinea il sindaco, Rodolfo Ziberna -, è quello di migliorare la qualità della vita nel quartiere di Campagnuzza e, contestualmente rafforzare il suo collegamento con il centro cittadino implementando la mobilità su due ruote".
"L’intervento - ricorda il sindaco - fa parte del progetto presentato, a suo tempo, dal Comune, nel bando nazionale per riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città capoluogo individuando nel quartiere di Campagnuzza, l’area entro la quale sviluppare, assieme all’ATER di Gorizia, la riqualificazione di edifici e infrastrutture nell’ottica di un miglioramento della periferia cittadina. Si tratta anche di un nuovo tassello nella rete ciclabile di Gorizia che consentirà, da una parte di collegare le periferie al centro è, dall’altra, di stimolare la cosiddetta mobilità sostenibile inviando i cittadini a spostarsi sempre più in bicicletta. Ringrazio gli uffici e l’assessore ai lavori pubblici, Arianna Bellan per aver seguito il progetto".
Il tracciato ciclo pedonale partirà dall’ dall’incrocio con via del Pasubio per svilupparsi poi verso via Del Carso, allungandosi fino a piazzale Saba e collegandosi con la ciclabile di Corso Italia.
el dettaglio scenderà prima verso piazzale Divisione Mantova e poi risalirà lungo via Aquileia.
In quel punto, si collegherà con la pista di corso Italia. Inoltre saranno realizzati tratti ciclopedonali lungo via Norma Cossetto, via della Barca, piazzale Divisione Mantova, l’inizio di via Fatebenefratelli e via Aquileia.
Saranno realizzati anche i nuovi marciapiedi di via del Carso, in Campagnuzza e la riqualificazione della piazzetta Benardelli, lo slargo verde all’altezza delle recenti palazzine Ater con cui è stata riconvertita l’area dell’ex macello. Lo spiazzo cambierà completamente volto, ampliandosi sul lato desto e inglobando la stradina verso via San Michele, accessibile da un nuovo marciapiede e contornata di verde. Nella piazzetta saranno ricavati 35 posti auto.
I marciapiedi saranno rinnovati già a partire dalla rotonda davanti alla palestra di Sant’Andrea.
Da lì, il progetto prevede la demolizione e la ricostruzione dei marciapiedi su entrambi i lati della strada fino all’incrocio con riva Norma Cossetto e via del Pasubio. Il costo dell’intervento è di poco meno di un milione.

© Voce Isontina 2021 - Riproduzione riservata
Riqualificazione urbana: aperto il cantiere per la ciclopedonale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.