Gorizia
stampa

Limiti di velocità: questi sconosciuti

Il bilancio 2016 della Polizia Municipale

Parole chiave: Polizia Locale (4), bilancio (11), attività (22)

Tempo di bilanci per il Corpo di Polizia Locale del Comune di Gorizia, che negli scorsi giorni ha presentato i dati sull’attività svolta nel 2016. "Si è registrata una leggera flessione riguardo le multe - ha commentato Stefano Ceretta, assessore alla Sicurezza e Polizia Locale - ma i dati rimangono in linea con quelli dell’anno precedente. Rimane il problema della velocità, si corre un po’ ovunque in città, ecco perché risulta quanto mai necessaria la scelta di dotarsi di nuove strumentazioni, più moderne e al passo con i tempi. Non si tratta di "fare cassa", come a volte alcuni pensano e accusano, ma si tratta di fare prevenzione, di salvaguardare la sicurezza di tutti i cittadini e di sanzionare chi non rispetta le regole". Negli scorsi mesi la Polizia Locale, oltre ad essersi dotata di 4 telecamere in più, che hanno portato a 20 il numero di apparecchiature presenti sul tessuto cittadino, ha completato l’acquisto di un nuovo telelaser - il precedente, vecchio di una decina d’anni, per un periodo era stato anche inutilizzabile a causa di un guasto - e di un "Targa system"; entrambe le apparecchiature diventeranno ufficialmente operative nelle prossime settimane.
"L’uso di una strumentazione all’avanguardia è essenziale - ha sottolineato il comandante Marco Muzzatti - perché essendo sempre meno numericamente ci permette di avere comunque una presenza importante e di svolgere al meglio l’attività di prevenzione e sicurezza, potendo controllare un più alto numero di persone e mezzi rispetto al semplice controllo svolto dai singoli agenti".
Guardando ai numeri dell’attività 2016, le chiamate telefoniche per segnalazioni o richieste di intervento arrivate al Comando della Polizia Locale sono state 6.863 (circa mille in meno rispetto all’anno precedente), gli oggetti smarriti presi in consegna sono stati 305 - una crescita esponenziale rispetto ai 190 dell’anno precedente - dei quali 130 sono stati riconsegnati ai proprietari. Riguardo la circolazione stradale, gli accertamenti di infrazioni alle norme sono stati 9.416 (9.802 nel 2015) e le somme riscosse per tali infrazioni sono pari a 210.187 euro; le due inosservanze che "spiccano" in città sono quelle relative alle soste a pagamento, che hanno fatto registrare 5.702 infrazioni, e l’inosservanza al divieto di sosta e di fermata, 1.771 infrazioni.
Passando all’aspetto della vigilanza e ordine pubblico, sono stati effettuati 29 servizi di controllo ai parchi cittadini e controllati circa 300 richiedenti asilo sotto l’egida della Prefettura, con la quale continua un rapporto di ottima e stretta collaborazione.
Il 2016 si è caratterizzato anche per essere stato un anno di grandi eventi: "oltre alle tradizionali manifestazioni cittadine quali Gusti di Frontiera e la Fiera di Sant’Andrea - ha specificato Muzzatti -, la città è stata protagonista anche con la presenza ad ottobre del presidente della Repubblica, il Convegno nazionale FIDAS ad aprile e in giugno il Raduno triveneto degli Alpini, tutti eventi che hanno visto un grande impegno degli agenti in forze alla Polizia Locale. Per due di loro, intervenuti prontamente per sedare una rissa nel corso di Gusti di Frontiera che avrebbe potuto diventare pericolosa, c’è stato anche l’encomio da parte della Regione".

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Limiti di velocità: questi sconosciuti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.