Gorizia
stampa

Gorizia riparte con "Gusti Off"

Due le maxi - aree riservate in quest’edizione ai 60 stand presenti: piazza Cesare Battisti e Giardini pubblici; piazza della Vittoria e via Roma

Parole chiave: Gusti off (2)
Gorizia riparte con "Gusti Off"

Gorizia si prepara ad accogliere di nuovo la tanto amata kermesse gastronomica "Gusti di Frontiera", quest’anno proposta in un’edizione speciale dal titolo "Gusti Off".
Una versione "in miniatura" quella in programma, ma non meno ricca di specialità culinarie, proposte di intrattenimento, divertimento, che animerà il centro cittadino da giovedì 23 a domenica 26 settembre.
"Gusti Off" non può, per ovvie ragioni, essere paragonato a Gusti di frontiera - ha spiegato il sindaco del capoluogo isontino, Rodolfo Ziberna - ma c’era la necessità di ripartire, anche in formato mignon, per questo abbiamo lavorato quest’anno ancora più intensamente per riuscire a organizzare un evento che coniugasse la tanta voglia di ripartire che avverto nella nostra città, con le inderogabili misure di sicurezza che ci impone la lotta al Covid.
Sono fiducioso che quanto abbiamo realizzato sarà apprezzato dai goriziani e che chi vorrà venire a Gorizia dal 23 al 26 settembre potrà sentirsi in un ambiente sicuro, divertendosi quindi senza preoccupazioni, certamente rispettando tutte le limitazioni previste".

La proposta dall’Europa
Nella quattro giorni di festa di "Gusti Off" si conteranno circa 60 stand partecipanti, che saranno dislocati in due maxi - aree alle quali si potrà accedere esibendo il Green Pass.
La prima comprenderà i "veterani" di "Gusti": gli amatissimi stand di Borgo Austria e Borgo Francia andando a svilupparsi, in piena continuità con la tradizione di "Gusti di Frontiera", tra piazza Cesare Battisti e la meravigliosa cornice naturale dei Giardini pubblici.
La seconda area comprenderà invece gli stand di casa, quelli del Friuli Venezia Giulia - che prenderanno posto in via Roma e parte di via Crispi - assieme agli spazi riservati alle associazioni del territorio, mentre piazza Vittoria sarà il palcoscenico dell’Aperitivo Goriziano ma anche dell’offerta gastronomica in arrivo dalla vicina Slovenia e infine degli stand istituzionali.

Gli orari e le limitazioni
Quest’edizione vedrà un ampiamento all’orario dei festeggiamenti, che già a partire dalla giornata di giovedì si potranno protrarre fino alle 2 del mattino, così come nelle serate di venerdì e sabato, mentre domenica sera le luci si spegneranno alle 23.
Dal punto di vista igienico, nonostante l’area di "Gusti Off" sia ridotta rispetto a quella tradizionalmente occupata da "Gusti di Frontiera", l’amministrazione ha voluto mantenere elevato il numero di servizi igienici a disposizione dei visitatori, in tutto 33 di cui 6 accessibili a persone con disabilità.
Per quanto riguarda invece le limitazioni al traffico, le aree della città che non saranno interessate dalla manifestazione non subiranno alcun contenimento; una scelta questa che desidera andare incontro a bar e ristoranti cittadini che, non ricadendo all’interno del perimetro della manifestazione, non saranno obbligati a sottostare alle restrizioni previste per l’evento, come l’obbligo di Green Pass anche all’esterno.
Ai residenti nelle vie interessate dalle chiusure, l’ingresso e l’uscita in auto sarà come in passato garantito negli orari di chiusura degli stand.
A breve sarà diramata un’ordinanza che dettaglierà gli orari in cui sarà consentito il transito e in quali specifiche aree.

© Voce Isontina 2021 - Riproduzione riservata
Gorizia riparte con "Gusti Off"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.