Gorizia

Si svolgerà dal 5 al 13 Settembre 2015 al Teatro “L. Bratuž” di Gorizia (Viale XX Settembre, 85)  il 34° Concorso Internazionale di Violino “Premio Rodolfo Lipizer”, organizzato dall’Associazione Culturale “R. Lipizer”.

Dal 28 al 30 agosto centinaia gli atleti provenienti da Austria, Slovenia, Friuli e altre regioni italiane, che per tre giorni si sfideranno in gare di basket, volley, rugby, tennis e pallamano tra Gorizia e Nova Gorica

La rassegna è da quest’anno organizzata dalla "neonata" Associazione "Etnos", che raccoglie il passaggio del testimone dalla Pro Loco

Continuano ad aumentare le novità per la prossima edizione di "Gusti di Frontera". La Regione, grazie alla collaborazione con Trenitalia, metterà a disposizione una serie di treni speciali per raggiungere Gorizia nei giorni clou della manifestazione, che lo scorso anno ha portato nel capoluogo isontino oltre 450 mila persone, con una massiccia partecipazione anche da Udine, Trieste e Monfalcone, da quest’anno collegate alla festa con una serie di convogli straordinari.

Cosa bolle nella pentola di Gusti di Frontiera? Il programma della kermesse gastronomica è ancora tutto in divenire, ma sono già molte le novità per i tanti golosi isontini - e non solo - affezionati alla manifestazione.

A migliaia sono passati per l’ex Ospedale Psichiatrico Provinciale, centinaia e centinaia di volti, di persone e di storie, trattati molto spesso non con la dignità che sarebbe spettata loro fino all’arrivo di Franco Basaglia, che proprio all’ex OPP goriziano iniziò il suo rivoluzionario percorso di cura, riabilitazione e integrazione per le persone affette da disturbi psichici.

Una grande folla di amici ed estimatori -provenienti da molti paesi del Goriziano italiano e sloveno - ha salutato venerdì scorso prima alla cappella dell’ospedale e poi al Centro culturale sloveno di via Brass, Silvino Poletto.

Doppio appuntamento a Gorizia per l’artista di Romans Enzo Valentinuz, in occasione della 54esima edizione della manifestazione di canto corale "Seghizzi", in programma dal 20 al 27 luglio. Due infatti sono le personali allestite fino al 31 agosto nella galleria "Seghizzi" di corso Verdi 85, e al Caffè Teatro poco distante.

Fare in modo che le persone disabili, ogni mattina quando si svegliano e ogni sera prima di andare a letto, possano dire "Sono fiero di me". Con quest’importante obiettivo è sorta una convenzione tra la Provincia di Gorizia e numerose associazioni sportive isontine affiliate al Comitato Italiano Paralimpico, al fine di sostenere l’attività dei tanti ragazzi che, grazie a queste realtà, hanno la possibilità di praticare uno sport, sia a livello amatoriale, che a livello agonistico.

Uno svantaggio competitivo notevole, con il costo del lavoro superiore del 45% rispetto alla Slovenia e una pressione fiscale nel Paese superiore del 13% per le società capitali, sempre confrontata con i "vicini". Questi i dati più rilevanti che emergono da uno studio condotto dai commercialisti Vittorio Pella e Piergiorgio Strizzolo per conto della Provincia.

Apre venerdì 3 alle 18 alla Galleria d’arte “Mario Di Iorio” della Biblioteca statale isontina la mostra di Giuseppe Nicoletti “Frammentazioni dinamiche”, un progetto curato dal direttore della Bsi prof. Marco Menato che propone quadri, installazioni disegni, studi e progetti, inediti e pensati per la Bsi.

Affollato l’incontro sul tema "Coldiretti, ieri oggi e domani, da Bonomi ad Expo". Relatore della serata il Consigliere ecclesiastico nazionale di Coldiretti don Paolo Bonetti.

Il Kulturni dom di Gorizia, la Biblioteca Statale Isontina, i settimanali Voce Isontina e Novi Glas e l’Associazione Forum per Gorizia hanno scritto nelle scorse settimane alla presidente della regione Serracchiani, all’assessore regionale alla cultura, Torrenti, ed al sindaco Romoli chiedendo l’intitolazione dell’Auditorium della Cultura Friulana di via Roma al nome di Celso Macor. Di seguito il testo presentato.

Svolta digitale per il Centro Commerciale Naturale "Le Nuove Vie" di Gorizia.

Inizia già a prendere forma il prossimo Raduno Triveneto degli Alpini, che sarà ospitato proprio a Gorizia dal 17 al 19 giugno 2016.

Rendere merito ai 94 lucinichesi morti in guerra o per fatti bellici, la cui memoria è stata troppo a lungo negata: questo l’intento del monumento ai Caduti di Lucinico nella guerra 1914-18 posizionato tra il parcheggio di via Bersaglieri e la ex scuola elementare.

Si è svolta sabato 6 giugno la cerimonia di premiazione del V Concorso internazionale di pittura "Dario Mulitsch", che in occasione del decennale della scomparsa del prof. Mulitsch a cui è dedicato, è stato ospitato a Palazzo Attems .

Domenica 14 giugno sarà scoperto il monumento ai caduti di Lucinico nella guerra 1914-18; l’opera, ideata dall’arch. Gianni Bressan e realizzata dall’artigiano marmista Andrea Sgubin, sarà sistemata tra il parcheggio di via Bersaglieri e la ex scuola elementare.

Il Consiglio Pastorale della parrocchia di San Giuseppe Artigiano, durante quest’anno pastorale, ha coinvolto attivamente i membri più giovani della comunità, per comprendere meglio i loro sentimenti e bisogni verso l’essere Chiesa e l’essere cristiani.

Per il secondo anno consecutivo il campo di pallacanestro della parrocchia Madonna della Misericordia di Campagnuzza è animato dalle competizioni sportive e dalla gioia dello stare assieme di tanti giovani e meno giovani.

Mancano pochissimi giorni al termine dell’anno scolastico e - per coloro che non dovranno affrontare gli esami - all’inizio delle vacanze estive. Come ogni anno a Gorizia sono pronti per partire i tanti centri estivi proposti dalle locali parrocchie. Ecco nel dettaglio tutti le proposte di quest’anno per accompagnare l’estate dei bambini e ragazzi goriziani.

Il segnale positivo arriva dalla presentazione dei dati relativi all’occupazione in Provincia di Gorizia nel primo trimestre 2015, illustrati la scorsa settimana dal dottor Marco Cantalupi del Servizio Osservatorio sul Mercato del Lavoro e da Ilaria Cecot, assessore provinciale alle Politiche del Lavoro.

Martedì 19, con inizio alle 18, nella sala ridotto del Kulturni dom (Via I. Brass, 20), nell’ambito dei tradizionali "Incontri con l’autore",  si terrà, su iniziativa del Kulturni dom di Gorizia, della Biblioteca Statale Isontina, dal settimanale Voce Isontina e del Forum Cultura di Gorizia, un incontro pubblico in omaggio al poeta e scrittore goriziano Celso Macor nel 90° dalla nascita.

Il Centro Culturale"Crali" organizza un incontro: "Intervista a don Paolo Zuttion - La Caritas per i profughi", lunedì 18 alle 17 presso l’Aula Magna della sede goriziana dell’Università di Udine in via santa Chiara, 1 a Gorizia.