Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Un’opera di Pian alla mostra nazionale dei presepi

L’ebanista di Romans esporrà a Massa Martana per il quarto anno consecutivo

Per il quarto anno consecutivo, l’ebanista Gualtiero "Walter" Pian, classe 1929, di Romans d’Isonzo, esporrà una sua pregevole opera d’intarsio a Massa Martana, uno dei più bei borghi medievali d’Italia, in provincia di Perugia, dove dal 24 dicembre all’8 gennaio si terrà la 15.ma edizione della rassegna denominata "Presepi d’Italia". Si tratta di una mostra nazionale del presepe artistico e al cui interno vengono ospitati anche altri tipi di esposizioni, tra cui il presepe di ghiaccio e una mostra dedicata ai grandi scultori, con 65 originali opere d’arte sulla natività, compresa quella di Pian. In tutto troveranno spazio 141 capolavori esposti in 25 botteghe, lungo tutto il paese. A Romans non si nasconde l’orgoglio e la soddisfazione per l’ennesima ribalta nazionale conquistata dal popolare Walter, considerato uno degli ultimi rappresentanti di un mondo e di un’attività artigiana, quella dell’intarsio, destinata ormai a spegnersi, visto che nessuno sembra voler raccogliere il suo testimone coi segreti del mestiere. Quest’anno Pian presenterà una trasposizione libera della pala di Santa Maria dei Fossi, del pittore Bernardino di Betto Betti, più noto come Pinturicchio (Perugia 1452 -  Siena 1513). Si tratta di un dipinto a olio su tavola e tela, conservato nella Galleria nazionale dell’Umbria a Perugia. Per realizzare la sua opera, Pian ha lavorato diversi mesi nel suo piccolo laboratorio di via Latina, dove dedica ancora molto del suo tempo per realizzare degli intarsi, conservando una passione nata quando aveva 13 anni di età lavorando come garzone falegname nella bottega dell’ebanista locale Livio Sartori. Nel 2009 il circolo "Mario Fain" e il gruppo di ricerca "I Scussons", di Romans, gli hanno assegnato il "Premio all’arte, al lavoro e alla professionalità", mentre nello stesso anno è diventato noto quando il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, deliberò di ospitare, nella sala consiliare di Trieste, una sua splendida croce di legno intarsiato raffigurante "Il ciclo dell’infanzia di Gesù", ancora presente. La sua bottega di via Latina viene spesso visitata dalle scolaresche del paese, che rimangono affascinate da questa antica arte che il popolare "Valter" riesce ancora a tramandare.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Un’opera di Pian alla mostra nazionale dei presepi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.