Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Santa Elisabetta raggiunge quota 189

Sino a domenica 20 Romans ospita la tradizionale fiera con un ricco programma  di iniziative

Parole chiave: fiera (19), Santa Elisabetta (2), patrona (13)
Santa Elisabetta raggiunge quota 189

Con l’inaugurazione, nella Casa Candussi - Pasiani, della mostra "Racconti fotografici di Romans, Versa e Fratta", che rimarrà aperta fino al 4 dicembre, hanno preso il via a Romans d’Isonzo, le iniziative a corredo della 189^ edizione della Fiera di Santa Elisabetta, che vivrà le sue giornate più intense da giovedì 17 a domenica 20 novembre.
Queste le manifestazioni di maggior risalto: giovedì 17 alle 18 verrà celebrata la messa per la festa liturgica di Santa Elisabetta d’Ungheria, mentre alle 19, nella Casa Candussi - Pasiani, si terrà la presentazione, l’esposizione e la premiazione del tradizionale "Piatto ricordo", 35.ma edizione, legata al concorso di disegno riservato agli alunni delle scuole medie locali.
Venerdì 18 alle 11, nel cimitero di via Aquileia, verrà rinnovata la cerimonia commemorativa a ricordo dei concittadini romanesi caduti e dispersi nel corso della grande guerra, con addosso la divisa austro-ungarica, 15.ma edizione. Dalle 17 alle 24 "Il tacchino a tavola", cena apparecchiata su prenotazione nel tendone riscaldato sul piazzale del palasport.
Sabato 19 alle 10.30 inaugurazione delle mostre-concorso "Tacchino gigante" & "L’animale più bello, quest’ultima riservata agli scolari più piccoli, con relative premiazioni. Alle 17.30 nella Casa Candussi - Pasiani, rinnovo del patto di amicizia tra i Comuni di Romans, Schiefling am Worthersee e Sempeter - Vrtojba.
Domenica 20, giornata clou dell’ultrasecolare kermesse, dalle 8 fino a sera mercatino dell’usato, dell’artigianato e dell’antiquariato; alle 8.15 gara di pesca; dalle 9 alle 13 torneo di basket "29° Memorial Luca Miani ed Elio Doriano Demartin; dalle 9 alle 18 stand gastronomici "Gusti & Sapori da Austria e Slovenia"; laboratori e truccabimbi con "Gli Amici del Quaiat"; esposizioni di moto; dalle 10 alle 14 aperitivo bianconero con l’Udinese Club Romans; stand longobardo; pattinaggio artistico e altri sport; esposizione "Vespa"; Carnevale in mostra" con il gruppo "Igino Valdemarin 1965". Alle 15, invece, musica con Ben Kazzada e l’appuntamento più atteso, la tradizionale pesatura pubblica, in piazza Giovanni Candussi, del tacchino gigante con premiazione dei vincitori. Sarà l’ennesima occasione per tentare l’assalto al detentore del titolo, dal 2008, l’allevatore locale Alberto Scapicchio, che allora, presentando un gigantesco esemplare, riuscì a far salire l’ago della bilancia fino a quota 32,4 chilogrammi.
La fiera di quest’anno regalerà pure un’appendice lunedì 21, con la "Festa dello scolaro", a cura degli esercenti del Luna Park. Non mancheranno chioschi eno-gastronomici, mentre i ristoranti del capoluogo e della frazione di Versa serviranno i tradizionali piatti di santa Elisabetta, col tacchino, simbolo assoluto della manifestazione, a farla sempre da padrone.

© Voce Isontina 2022 - Riproduzione riservata
Santa Elisabetta raggiunge quota 189
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.