Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Rito di suffragio per gli alpini "andati avanti"

A Capriva l'annuale Messa

Parole chiave: Alpini (5), suffragio (4)
Rito di suffragio per gli alpini "andati avanti"

Nonostante le restrizioni, con le attenzioni dovute, si è svolto a Capriva l’annuale Messa di suffragio per gli alpini andati avanti. Presente anche il presidente provinciale Paolo Verdoliva e il coro dai Ciantors dal Non di Maria che ha reso particolarmente ricca la liturgia.
Nell’omelia don Maurizio ha sottolineato come ai tanti comandamenti Gesù propone una semplificazione e sintesi incredibile in un unico comandamento quello dell’amore a Dio e al prossimo. Al fatto cioè che Dio si sente veramente amato quando noi amiamo i nostri fratelli come noi stessi, come ha fatto il beato don Carlo Gnocchi, un grande alpino, che disse: "In un mondo come il nostro, inaridito, agitato, maniaco, è necessario mettere olio d’amore sugli ingranaggi dei rapporti sociali e formare nuclei di pensiero e di resistenza morale per .non essere travolti"
La messa si è conclusa con la foto e con l’augurio di potersi ritrovare liberi da questa pandemia, che ha reso più poveri o impraticabili i tanti incontri in calendario.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Rito di suffragio per gli alpini "andati avanti"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.