Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Pellegrini al Preval

Celebrazione al santuario per le comunità di Capriva e Moraro

Parole chiave: pellegrinaggio (76), Santuario del Preval (21)
Pellegrini al Preval

Una bellissima giornata ancora estiva ha fatto da cornice, giovedì scorso 3 settembre, al tradizionale pellegrinaggio al Preval dell’Unità pastorale di Capriva e Moraro in preparazione alle rispettive festività mariane patronali.
Arrivati a piedi o con i propri mezzi, una cinquantina di fedeli si sono dati appuntamento per vivere un momento di fede e devozione mariana.
Nell’omelia don Maurizio che concelebrava la liturgia eucaristica con don Ugo, ha richiamato proprio l’importanza, la necessità di "fare memoria del dono prezioso della fede", mettendosi alla scuola di Maria, di lei che è stata proclamata beata perché ha creduto. Siamo qui ha proseguito il celebrante per lodare e contemplare la bellezza di fede di Maria e nello stesso tempo per chiederle qualcosa, perché chiedere non è male, ma è segno che siamo limitati, che non bastiamo a noi stessi, che abbiamo bisogno dell’altro, del Signore e di Sua Madre. Siamo qui per chiedere una pace coniugata con la giustizia, specie per il Libano, così stasera anticipiamo la preghiera chiesta da Papa Francesco nei giorni scorsi per questo paese martoriato, ma siamo qui anche per chiedere un aiuto per i nostri ammalati, coloro che più hanno sofferto nel lungo look down e infine perché possa non ripetersi il dramma che il nostro Paese e il mondo intero ha vissuto".
Al temine è stata letta una preghiera di affidamento a Maria, Regina dei Popoli.
La santa Messa è stata preceduta dalla recita del Rosario e dal saluto di don Moris, parroco di Mossa-Lucinico e Madonnina che, dopo aver ringraziato per la bella tradizione e per la folta presenza di fedeli, ha invitato tutti i pellegrini a mantenere il legame con la Madonna e vivere con fede e bellezza le prossime festività mariane.
Il suono delle campane ha rallegrato l’incontro e tutti si son dati appuntamento per il prossimo anno, mentre la conca del Preval regalava uno dei suoi magnifici tramonti quest’anno particolarmente presenti sulle pagine facebook, essendo frequente méta anche di tanti amanti della fotografia.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Pellegrini al Preval
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.