Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Cormons: consegnato il mandato ai catechisti

Ripresa anche l’attività scout di lupetti e lupette, guide ed esploratori, rover e scolte

Parole chiave: catechista (16), mandato (5)
Cormons: consegnato il mandato ai catechisti

La terza domenica di ottobre ha registrato tre importanti appuntamenti per la vita pastorale delle comunità della Collaborazione pastorale.
Nella Messa celebrata in Duomo, presieduta dal parroco mons, Paolo Nutarelli che aveva come concelebrante il nuovo collaboratore don Josep, è stato consegnato il mandato ai catechisti che quest’anno hanno dato la disponibilità ad accompagnare i ragazzi e i giovani nei percorsi di iniziazione cristiana, supportando così le famiglie nella grande sfida dell’educazione alla fede.
Nei giorni scorsi i catechisti hanno incontrato i genitori dei ragazzi che iniziano quest’anno il loro percorso di catechesi e quelli del secondo anno. Gli incontri di catechesi con i ragazzi inizieranno regolarmente la prossima settimana e si svolgeranno nella prudenza e nella cautela seguendo le regole che servono per tutelare la salute e per combattere la diffusione del Coronavirus.
Il secondo appuntamento ha visto invece l’avvio delle attività del nuovo anno del gruppo scout Cormons 1°.
Nel giorno precedente ci sono stati i passaggi tra le varie branche e domenica, dopo aver partecipato alla Messa in Duomo, lupetti e lupette, guide ed esploratori, rover e scolte si sono incontrati in ricreatorio con i loro capi - ci sono stati avvicendamenti all’interno dello staff - che li guideranno in questo nuovo anno di avventura scoutistica.
Terzo, ma non ultimo per importanza, appuntamento con la giornata missionaria, che ha avuto come tema "Tessitori di fraternità", tema più che mai attuale nella situazione dell’emergenza Covid-19, che ci costringe al distanziamento tra le persone, perché ci ricorda che il Vangelo ci invita a tessere relazioni umane. È questa una nuova sfida missionaria che deve puntare alla verità della testimonianza e dello scambio tra fratelli e con quanti appartengono ad altre religioni o non conoscono ancora il nome di Cristo. Dialogo e annuncio richiedono l’impegno a scommettere sul rapporto con l’altro, con la persona, per ricostruire un tessuto umano nuovo.
La missione è un ulteriore volto della "Chiesa in uscita" e ogni cristiano è chiamato a farsene interprete mite e coerente, concreto e generoso.
Nell’ambito dell’ottobre missionario sabato 24 ottobre, alle 17.45, è in programma l’Adorazione eucaristica per le missioni nella chiesa di San Leopoldo a Cormons.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Cormons: consegnato il mandato ai catechisti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.