Cormons - Gradisca d'Isonzo
stampa

Comunità in festa per la patrona, la Madonna del Rosario

A Cormons la processione con la statua della Madonna partirà da San Leopoldo, e percorrerà le vie Zorutti, Friuli e Brolo

Parole chiave: patrono (127), Madonna del Rosario (6)
Comunità in festa per la patrona, la Madonna del Rosario

Si rinnova domenica 7 ottobre la festa della Madonna del Rosario a Cormons e a Brazzano.  A Cormons le Messe mattutine saranno celebrata in San Leopoldo sia quella delle 8 che quella solenne delle 10.  Seguirà la processione con la statua della Madonna lungo le vie Zorutti, Friuli e Brolo per tornare in San Leopoldo dove la cerimonia si concluderà.  In preparazione alla festa del rosario le Messe vespertine delle 18.30 della prossima settimana, precedute dalla recita dal rosario, saranno tutte celebrate in San Leopoldo.
A Brazzano la celebrazione è per le 18.30 nella parrocchiale di San Lorenzo al termine della quale si svolgerà una processione per le vie del paese.
Nella comunità di Dolegna del Collio la Festa del Rosario si svolgerà domenica 14 ottobre nella chiesa di Ruttars. Dalle 9.45 alle 10.30 ci sarà la 14^ rassegna campanaria con gli scampanotadors di Mossa in ricordo di don Silvano Pozzar. Alle 10.30 verrà celebrata la Messa solenne.
A Cormons la festa della Madonna del Rosario è molto sentita tra i fedeli ed è l’unica processione mariana che si svolge nel capoluogo dopo l’abolizione alla fine degli anni Settanta di quella della Madonna della Cintura. Quest’ultima veniva celebrata nell’ottava della festa di Sant’Agostino 28 agosto), cioè praticamente la prima domenica di settembre. Il rito iniziava dopo la celebrazione dei vespri e la processione dal Duomo si snodava fino in piazza Liberta, dinanzi al santuario di Rosa Mistica poi ritornava in duomo risalendo sempre via Matteotti.
Negli anni ‘70, come aveva scritto monsignor Giuseppe Trevisan su "Voce Isontina" del 28 maggio 2005, c’erano sempre meno fedeli che partecipavano alla festa: "La partecipazione era misera. Ricordo che a una processione presente l’arcivescovo Pangrazio gli uomini presenti al rito erano solo 14. Studiavo i segni dei tempi. Mi rendevo conto che le processioni non erano tanto stimate dai cormonesi, ma mi accorgevo anche che non era quello il mese adatto per tale manifestazione… settembre è consacrato alla festa del vino e alla vendemmia e i lavori si scontravano con la festa religiosa, Ed io con l’assenso del popolo la spostai".
D’altra parte un mese dopo i Frati francescani celebravano con la processione la festa della Madonna del Rosario.
A metà degli anni ‘70 parrocchia e frati trovarono un accordo alternando le due feste: un anno si teneva la processione della Madonna del Rosario con partenza da San Leopoldo, l’altro quello della Cintura partendo dal Duomo. Questo durò per alcuni anni, poi da dal 1987, in occasione dell’Anno mariano proclamato da papa Wojtyla, monsignor Trevisan decise di organizzare una processione mariana il 31 maggio quale conclusione del mese mariano.
Anche questa processione da alcuni anni non si celebra più. In San Leopoldo si continua a celebrare la Madonna del Rosario e questa tradizione continuò anche quando se ne andarono nel 2007 i Frati francescani.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Comunità in festa per la patrona, la Madonna del Rosario
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.