Cormons - Gradisca d'Isonzo

Intensa attività della Associazione Internazionale "Terre sul Confine", anche in collaborazione con chi si occupa di conoscenza e valorizzazione culturale in questa regione ricca di incontri e scambi.

Per vivere anche a Cormòns l’anno della Vita Consacrata, voluta da Papa Francesco dal 30 novembre 2014 al 2 febbraio 2016, domenica 1° febbraio durante l’omelia suor Luisella della Congregazione della Provvidenza ha portato la testimonianza della sua vita.

Con la sessione invernale del consiglio pastorale parrocchiale, dopo aver trattato in Avvento il tema della pace, con la presenza del teologo don Federico Grosso e del direttore della Caritas udinese don Luigi Gloazzo, percorso che ha avuto il suo culmine con l’emozione vissuta alla Messa della notte di Natale con la lettura di una lettera dal fronte, che illustrava la tregua fatta dai soldati nella notte santa in piena prima Guerra mondiale, saranno ora affrontate due tematiche suggerite dal centro diocesano per una lettura proficua della lettera pastorale dell’Arcivescovo.

L’originale premio per i partecipanti al concorso presepi a Farra d’Isonzo: la storia di Buzzati reinterpretata dai ragazzi

Saranno i laici, perlomeno in questa fase, a garantire la vitalità ed i servizi della parrocchia di San Valeriano, alla periferia di Gradisca. Una parrocchia "giovane" - istituita appena nel 1967 - ed estremamente importante per l’Unità Pastorale della Fortezza, dal momento che nel rione risiedono 2000 persone.

Presentato davanti ad un folto pubblico il riordino dell'archivio parrocchiale, uno dei più ampi e completi dell'intera regione

La Festa dell’Adesione celebrata dall’Azione cattolica: vocazione educativa al centro dell’attività anche a Cormons

Venerdì 12 dicembre alle ore 18,00 nella Chiesa di San Paolino Vescovo di Poggio T.A. sarà presentata ufficialmente la ricerca storica realizzata da Ivan Portelli sugli eventi che hanno portato alla consacrazione della Chiesa il 20 dicembre 1914 a guerra già iniziata.

Sarà un Avvento segnato dalle proposte che tradizionalmente la Caritas diocesana si riserva di fare alle comunità parrocchiali, ma il filo rosso scelto dal consiglio Pastorale sarà inerente il tema della Pace.