Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Strassoldo: nel degrado l’ex stazione ferroviaria

Situazione critica anche per i viaggiatori che utilizzano le corriere la cui fermata non è servita da un adeguato passaggio pedonale per attraversare la strada regionale 352 in sicurezza

Parole chiave: stazione ferroviaria (1), degrado (10)

È evidente lo stato di degrado dell’edificio della stazione ferroviaria della frazione di Strassoldo, che è stata dismessa tre anni da Rete Ferroviaria Italiana con altre stazioni minori lungo la linea Cervignano - Udine. La stazione, utilizzata da studenti e lavoratori, era stata realizzata dopo l’apertura dello scalo merci e del conseguente spostamento della vecchia linea ferroviaria. La stazione in questione è dotata di servizi igienici, è attrezzata con una pensilina, due marciapiedi, un sottopassaggio e un ampio parcheggio.
Il luogo è molto isolato, e purtroppo è diventato una sorta di discarica, con vari sacchi di immondizie abbandonate. I vetri dell’edificio sono stati mandati in frantumi nel corso di raid vandalici, mentre il sottopassaggio è chiuso da un cancello. Al suo interno soltanto rifiuti e foglie. Per non parlare di erbacce e rovi, che prosperano ovunque. Ironia della sorte, l’altoparlante, che continuando a funzionare avverte il transito dei treni a passeggeri inesistenti. Lungo la strada d’accesso, di circa quattrocento metri, ignoti si sono liberati addirittura di un divano. Con la sera la stazione e la strada sono impraticabili perché, da sempre, privi di qualsiasi illuminazione.
I residenti della frazione di Strassoldo e i turisti, devono perciò utilizzare i servizi di autobus interurbani, la cui fermata, in direzione Udine - Grado, è al margine del piazzale della vecchia stazione ferroviaria, che fu a sua volta soppressa in concomitanza con l’apertura di quella nuova. Ma, come si può ben vedere, anche questo sito, a lato della frequentata strada regionale 352, è in condizioni disastrose. Nel piazzale, infatti, privo tra l’altro di pensiline, vi sono numerose buche. E in occasione di precipitazioni atmosferiche risulta difficile se non impossibile attraversarlo. Per accedere al centro della bella frazione, importante da un punto di vista del turismo in Friuli, si deve prima attraversare la carreggiata della strada regionale, priva di un adeguato attraversamento pedonale.
In occasione della realizzazione della vicina rotatoria, in via delle Scuole, tre anni e mezzo fa, fu segnalato il problema con un’interrogazione in consiglio comunale. Stesso il caso della fermata della frazione di Muscoli, in direzione Udine - Grado, dove non è presente un passaggio pedonale e una pensilina. Grandi i disagi dei passeggeri, che devono attendere l’autobus sulla carreggiata di via Val Pesarina.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Strassoldo: nel degrado l’ex stazione ferroviaria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.