Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Raccolta differenziata: ancora troppi i "furbetti"

L’amministrazione comunale di Cervignano vara una campagna di sensibilizzazione, delle sanzioni e anche una telecamera mobile, posizionata in modo tale da cogliere chi non rispetta le regole.

Parole chiave: riciclo (1), raccolta differenziata (5)

La raccolta differenziata è una realtà consolidata nella realtà di Cervignano. Ma non tutti si dimostrano sensibili alle tematiche ambientali, tanto che spesso rifiuti di vario genere vengono abbandonati al di fuori dei cassonetti, a tutto discapito di chi, invece, crede in questo progetto.
Il Comune, per correre ai ripari, vara una campagna di sensibilizzazione, delle sanzioni e anche una telecamera mobile, posizionata in modo tale da cogliere coloro che non rispettano le regole. In tal senso, gli agenti della polizia municipale avranno il compito di vigilare sul territorio. Ci sono state, infatti, anche di recente, delle proteste dei residenti, che hanno segnalato, in alcune zone della cittadina, come in via Gorizia, delle situazioni vergognose. E’ stato notato anche chi ha lanciato dalle auto in corsa sacchetti di immondizie. Basti pensare che la raccolta dell’umido ha una percentuale prossima al 60 per cento in termini di differenziata. Ma in troppi casi le immondizie vengono abbandonate, dimostrando scarso rispetto civico. Con il risultato che, anche nelle adiacenze dei cassonetti per la raccolta differenziata, si assiste a sporcizia e degrado. Come fare? Si attueranno delle azioni tese a educare e convincere chi non lo fa a conferire in modo corretto i rifiuti urbani. Oltre che al decoro della città, il tutto si configura come un risparmio in termini di rifiuti da conferire in discarica e quindi da non riciclare, con un risparmio sulla bolletta. Ma, come si diceva, la Net ha proposto anche l’utilizzo di una telecamera mobile, che potrà essere spostata in diverse zone della città, comprese le frazioni. Ricordiamo che è prevista una sanzione di 600 euro per chi abbandona i rifiuti. Mentre per ciò che concerne il regolamento comunale, si va da un minimo di 40 a un massimo di 100 euro per il conferimento in cassonetti diversi rispetto a quelli previsti per la tipologia di rifiuto o per il conferimento di immondizie con volumi tali da impedire la chiusura. Sono previste anche delle sanzioni per chi non provvede a chiudere i rifiuti negli apposti sacchetti per evitarne la dispersione, per chi deposita le immondizie chiuse negli involucri nelle vicinanze dei cassonetti, per chi abbandona rifiuti ingombranti e per chi sposta i cassonetti delle raccolta. Speriamo che tali provvedimenti siano tani da avere un effetto calmieratore per talune situazioni segnalate in questi ultimi tempi.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Raccolta differenziata: ancora troppi i "furbetti"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.