Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Quattro meridiane per Casa Mafalda

È stato creato un piccolo complesso gnomonico su tre pareti della cabina  elettrica adiacente alla Casa di riposo

Parole chiave: meridiana (5), Casa Mafalda (2)
Quattro meridiane per Casa Mafalda

Aiello è conosciuto nella nostra regione e non solo per essere diventato in questi anni il Paese delle Meridiane e tra le ben 115 meridiane presenti sulle pareti delle case,  in questi giorni ne sono state costruite ben quattro, una vicina all’altra creando un piccolo complesso gnomonico su tre pareti della cabina elettrica adiacente alla Casa di riposo Mafalda in via Petrarca ad Aiello.
Il complesso è stato presentato dal circolo culturale Navarca, fautore del progetto meridiane di Aiello, alla società E-distribuzione di Roma, che lo ha approvato insieme all’Amministrazione Comunale di Aiello.
La piccola storia di quest’opera è nata nove anni fa quando chi scrive andò a fare gli auguri di buon compleanno a Mario Brandolin, ospite presso la casa di riposo Mafalda  di Aiello. Quel giorno Mario compiva la veneranda età di 100 anni, era nato nel mulino Miceu  a sud del paese nel 1911 e per tutta la vita aveva lavorato la campagna, ma servì pure il paese come consigliere comunale ed assessore, oltre che essere stato uno dei fondatori di Sot dal Tôr.
In quell’incontro Mario mi ricordava con grande lucidità le tante esperienze amministrative che aveva vissuto, ma ad un certo punto interruppe il racconto, mi guardò e mi disse di portare lo sguardo verso la parete della cabina Enel situata all’entrata del cortile della casa di riposo che in quel momento era ben illuminata dal sole, dicendomi che li ci poteva stare una bella meridiana. Ho colto subito la sua proposta rispondendogli che sicuramente prima o poi questa meridiana sarebbe stata fatta!
Mario ci lasciò due anni dopo all’età di 102 anni; altri  sette anni sono passati da allora fin a quando  il momento di mantenere la promessa a Mario è arrivato.
In questi giorni con l’aiuto del poliedrico Orlando Zorzenon di Strassoldo è stata realizzata, non una ma ben quattro meridiane, usando materiali durevoli come l’alluminio, il rame e l’inox. Due meridiane sono state costruite sulla parete lato sud della cabina elettrica a segnare le ore solari centrali del giorno; una delle due meridiane segna solo il mezzogiorno di Aiello con l’adeguamento al mezzodì convenzionale dei nostri orologi e per non escludere nessuna ora della giornata altre due meridiane sono state realizzate sulle pareti est ed ovest della cabina elettrica ad indicare le prime ore dall’alba e le ultime del tramonto. Anche il motto è legato alla funzionalità della cabina elettrica: "Il Tempo è Energia".
Gli animatori della Casa Mafalda, Elena e Paolo, viste le belle meridiane, hanno voluto coinvolgere alcuni ospiti di Casa Mafalda, che avevano vissuto insieme a Mario, a partecipare ad una breve inaugurazione dell’opera gnomonica davanti al portone del cortile della casa di riposo.
Dopo tanti mesi di isolamento interno per le rigide prescrizioni anti Covid-19 gli ospiti hanno potuto finalmente assistere a questa breve inaugurazione esterna, facendo nell’occasione anche tante domande sulle meridiane. Durante la presentazione c’è stato anche un momento d’emozione e commozione per i presenti quando sono venuti a sapere che le meridiane erano state costruite in memoria del loro caro amico Mario!

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Quattro meridiane per Casa Mafalda
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.