Aquileia - Cervignano del Friuli - Visco
stampa

Il "no" di Cervignano alla bretella sud-est

All’unanimità il consiglio comunale della cittadina della Bassa si è espresso contro la realizzazione dell’opera che dovrebbe partire dalla rotonda al confine con Terzo d’Aquileia

Parole chiave: bretella (1), urbanistica (7)
Il "no" di Cervignano alla bretella sud-est

Ci siamo occupati, in una precedente circostanza, sulla questione della nuova variante Obiz di Cervignano.
Il tutto ritorna al centro dell’attenzione per un incontro formale tra il primo cittadino di Cervignano, Savino, e l’assessore regionale alle Infrastrutture, Pizzimenti.
Il progetto prevede la realizzazione di una strada a scorrimento veloce che dalla rotonda prima dell’abitato di Terzo d’Aquileia si possa raccordare alla strada regionale 14 e, da Villa Vicentina, conduca verso sud e si innesti infine con il vecchio tracciato prima del ponte di Grado.
Si tratta di un progetto che avrebbe un forte impatto ambientale e su cui il Comune ha chiesto alla Regione una revisione formale. Nei giorni scorsi si è sviluppata una riunione alla presenza on line dei sindaci di Terzo d’Aquileia e di Aquileia, oltre ai funzionari regionali e ai tecnici di Fvg Strade.
Nel corso della riunione il sindaco di Cervignano ha comunicato che il consiglio comunale del capoluogo della Bassa ha espresso all’unanimità la propria contrarietà alla proposta di una bretella collocata nella zona sud-est di Cervignano partendo dalla rotonda al confine con l’abitato di Terzo d’Aquileia. L’incontro si è concluso con la richiesta di una verifica tecnica di tutte le circostanze e conseguenze per i territori dei Comuni interessati, di un percorso alternativo. Sembra si stia profilando a tal proposito una proposta che propone di bypassare il centro di Aquileia, liberando la città patriarcale dal traffico pesante e leggero e limitando l’impatto economico e paesaggistico.
Dalla strada regionale 352, la variante proposta attraverserebbe le località Ronchi-San Zilli e Beligna, utilizzando, previo un allargamento e un piccolo potenziamento dell’infrastruttura, le strade già esistenti a est della città, collegandosi poi alla 352 una volta superato il centro di Aquileia.
Ricordiamo che la richiesta di modificare il percorso, anche per la salvaguardia dell’area Obiz, era stata avanzata anche dall’omonimo Comitato, che ha promosso una raccolta di firme in città.

© Voce Isontina 2021 - Riproduzione riservata
Il "no" di Cervignano alla bretella sud-est
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.