Cultura
stampa

La Divina Commedia donata a Gorizia

Progetto del Club Unesco con protagonista la copia anastatica della prima stampa dell’opera di Dante

Parole chiave: Divina Commedia (2), Dante Alighieri (2), copia anastatica (1)

   breve Gorizia potrà vantarsi di una preziosa copia anastatica della Divina Commedia di Dante Alighieri, che le verrà donata dal Comitato per lo studio e la promozione della prima edizione della Divina Commedia di Foligno.
Il Club per l’Unesco di Gorizia, in collaborazione con l’Inner Wheel Club di Foligno, ha concepito, elaborato e presentato un progetto interamente dedicato all’opera del Sommo Poeta e il 16 aprile riceverà, alla presenza di prefetto, sindaco e autorità locali, il prezioso volume direttamente dalle mani del Comitato Dantesco di Foligno.
Nel 1450 nella città umbra sorge una delle prime botteghe tipografiche italiane che, nel 1472, dà alla luce l’editio princeps della Divina Commedia; fino al 1500, vedrà 15 edizioni. Ad oggi ne risultano segnalati 59 esemplari, di cui 32 con collocazione nota, ma solo 14 sono completi. Nel 1991 viene data vita al Comitato per lo studio e la promozione della prima edizione a stampa della Divina Commedia che, all’interno delle sue molteplici attività, annualmente dona ad un ente di cultura una copia anastatica dell’opera. Il 2019 vede la consegna del volume al Club per l’Unesco di Gorizia che, per celebrare l’evento, ha organizzato numerosi appuntamenti tematici da aprile ad ottobre.
Si parte il 12 aprile con, alle 17 in prefettura, la proiezione del filmato "In viaggio con Dante" e l’esibizione del coro di Vienna, proseguendo poi il 16 aprile con la cerimonia della donazione della copia anastatica, in programma alle 17 presso il Castello di Gorizia; a seguire un approfondimento della dottoressa Franca Romagnoli e le danze medievali dell’accademia Jaufrè Rudel.
Il 17 aprile, nella suggestiva cornice di Parco Ungaretti a Sagrado, i professori Piero Marangon e Gianfranco Trombetta dialogheranno in un incontro sulle poesie dei due grandi maestri, Dante Alighieri e Giuseppe Ungaretti.
In maggio, nella giornata di martedì 7, il presidente del Club Unesco di Gorizia, Adriano Vladimiro Chinni, e l’assessore comunale alla Cultura, Fabrizio Oreti, si recheranno a Foligno per donare al Comitato Dantesco una copia della Divina Commedia trascritta in microcalligrafia su un unico foglio dal goriziano Francesco Cossovel. Il 28 maggio, alle 17.30, la Sala Dora Bassi di Gorizia ospiterà la conferenza della professoressa Rita De Luca sui "Richiami e dimensione musicale che Dante utilizza attraverso metafore e simbologie".
In ottobre (date ancora in attesa di conferma) si terrà una conferenza del professor Davide Meo su "L’idea dell’Italia nell’opera di Dante" e la donazione della copia anastatica alla Biblioteca Statale Isontina.
Dal 17 aprile al 17 ottobre la copia verrà anche esposta in una mostra itinerante che toccherà Nova Gorica, Aquileia, Gradisca d’Isonzo e molte altre cittadine.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
La Divina Commedia donata a Gorizia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.