Cultura
stampa

Ad Alessandro Barbero il "Premio èStoria" 2018

Il noto divulgatore sarà insignito del riconoscimento sabato 19 maggio

Parole chiave: Premio èStoria (1), Alessandro Barbero (1), storico (2)
Ad Alessandro Barbero il "Premio èStoria" 2018

Sta per tornare l’appuntamento con "èStoria. Festival internazionale della Storia", in programma a Gorizia dal 14 al 20 maggio.
All’interno dei tanti appuntamenti che compongono il programma del Festival, anche il "Premio èStoria", riconoscimento all’impegno per la divulgazione storica da parte di accademici, scrittori, artisti, giornalisti, testimoni e studiosi particolarmente abili e apprezzati dal pubblico nella trasmissione di un sapere specialistico, complesso, necessario a una più consapevole vita in società e nel nostro tempo.
Istituito l’anno scorso in occasione della tredicesima edizione del Festival dall’Associazione culturale "èStoria", il riconoscimento verrà quest’anno assegnato ad Alessandro Barbero, storico, scrittore e docente italiano, specializzato in storia militare e storia del Medioevo, per "la sua capacità di spaziare tra epoche, avvenimenti noti o nascosti, protagonisti celebri o inattesi, senza rinunciare al rigore accademico né alla capacità di narrare con passione ed entusiasmo".
Importante la carriera di Barbero, oggi ordinario di Storia Medievale all’Università del Piemonte Orientale, autore di numerosi saggi e romanzi storici e collaboratore di Rai Storia. Nel 1996 il primo importante riconoscimento: il "Premio Strega" con il libro "Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo".
Lo storico ha così commentato la notizia del conferimento del Premio: "Sono molto grato e onorato e condivido assolutamente lo spirito che ne è alla base. I tanti festival come èStoria, che caratterizzano la vita culturale italiana, sono una delle poche cose per le quali il nostro Paese è migliore oggi rispetto a decenni fa. Questi festival, infatti, per la cultura e la storia in special modo, presentano a noi specialisti una sfida nuova: raccontare i risultati del nostro lavoro a platee che spesso riuniscono anche più di 500 persone e che non sono composte da studenti universitari bensì di cittadini venuti ad ascoltare il senso e i contenuti di ciò che noi studiamo. Accettare questa sfida è diventato doveroso".
La consegna del "Premio èStoria" avverrà sabato 19 alle 18 nella Tenda Erodoto - collocata presso i Giardini pubblici di Corso Verdi - e sarà seguita da una conversazione tra Alessandro Barbero e Andrea Zannini proprio sulla tematica della divulgazione storica oggi.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Ad Alessandro Barbero il "Premio èStoria" 2018
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.