Cultura
stampa

A Saciletto l'annuale Festa dei Campanari

La piccola località sarà piacevolmente "invasa" da decine e decine di scampanotadôrs, giunti per far risuonare le antiche campane, secondo tradizione

Parole chiave: campanari del Goriziano (16)
A Saciletto l'annuale Festa dei Campanari

Appuntamento nella Bassa per la nona edizione della festa dei Campanari del Goriziano, che approda quest’anno a Saciletto di Ruda.
Nel pomeriggio di sabato 5 settembre la piccola località sarà piacevolmente "invasa" da decine e decine di scampanotadôrs, giunti per far risuonare le antiche campane con i rintocchi più belli, quelli eseguiti a mano, secondo tradizione. Campanari venuti per confermare il loro impegno e la loro fedeltà al campanile, alla nostra storia, alla nostra esperienza di fede: quell’insieme di valori trasmessi da generazione a generazione che diventano "lievito" per far crescere i nostri giovani.
Ci troveremo a Saciletto, una località che ci darà l’opportunità di respirare ancora quella dimensione "paesana" che garantisce autenticità e freschezza, legame con la nostra terra e "sapore" di popolo. La giornata si articolerà, come ormai collaudata esperienza, in tre momenti principali.
Il primo pomeriggio sarà caratterizzato dal concerto di campane che vedrà alternarsi sul campanile della chiesa parrocchiale tutte le squadre del Goriziano.
Successivamente si terranno le premiazioni dei nuovi scampanotadors e la presentazione delle Scuole campanarie per l’anno 2015/2016; al termine si svolgerà il consueto convegno a più voci: il primo intervento sarà tenuto dal professor Giulio Tavian, che guiderà i presenti alla scoperta della chiesa di Saciletto, con la sua storia e le sue specificità. Successivamente ci sarà lo spazio per un ricordo dell’arcivescovo Pietro Cocolin, nativo proprio di Saciletto, che sarà affidato alla voce di don Lorenzo Boscarol. Per l’occasione don Renzo presenterà in anteprima una pubblicazione, frutto di ricordi ed esperienze personali e comunitarie, dedicata proprio all’arcivescovo goriziano.
Alle 18 si terrà la Celebrazione Eucaristica per tutti i campanari con l’accompagnamento dei Sacri Cantores Theresiani, che eseguiranno la "Missa Te Deum Laudamus" del Perosi oltre a mottetti popolari in friulano e sloveno. Al termine un momento conviviale concluderà il ricco e intenso pomeriggio atteso ormai come appuntamento fisso dalla grande famiglia degli scampanotadôrs.

Il programma

Campanile

ore 14.00:
CONCERTO DI CAMPANE
con la partecipazione di tutte
le squadre del Goriziano

Chiesa parrocchiale SS. Pietro e Paolo

ore 16.45: PRESENTAZIONE
delle Scuole Campanarie 2015/2016 e premiazione dei nuovi allievi che hanno partecipato ai corsi

ore 17.00: RELAZIONI
- "Saciletto: una chiesa, una storia", Giulio Tavian, storico

- "Pietro Cocolin, pastore del suo popolo", don Lorenzo Boscarol, decano di Ronchi, Monfalcone e Duino

ore 18.00: CELEBRAZIONE EUCARISTICA accompagnata dai Sacri Cantores Theresiani

A Saciletto l'annuale Festa dei Campanari
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.