Chiesa
stampa

Le parole dell’Avvento

Ogni giorno fino a Natale, alle ore 18 viene pubblicato sui social della diocesi un video con il commento del vescovo Carlo su una parola che caratterizza questo tempo

Parole chiave: parola (83), Avvento (74), video (4)
Le parole dell’Avvento

Il periodo che stiamo vivendo ci chiede di ridurre le occasioni di incontro in presenza con altre persone. Il tempo di Avvento è di solito caratterizzato da tanti incontri sia di tipo sociale (cene con i colleghi, saggi di musica, concerti, auguri con le associazioni, mercatini, fiere…), sia di tipo religioso (lectio divina, momenti speciali di preghiera, celebrazioni penitenziali, novene…), che quest’anno saranno necessariamente ridotti. Mancando gli incontri con i vari aspetti della nostra umanità, si rischia di perdere la ricchezza l’Incontro con Dio che si fa Uomo.
In questi mesi, sempre più, siamo immersi in tante parole che spesso non fanno che aumentare la confusione, il disorientamento, la preoccupazione,… in questo tempo di Avvento abbiamo bisogno di parole vere che vengano ispirate dalla Parola di Dio.
In questo contesto particolare il vescovo Carlo desidera offrire delle piccole occasioni quotidiane di riflessione e di preghiera che permettano di fare un incontro con Colui che stiamo attendendo a partire da alcune parole importanti. Si tratta di un segno di vicinanza e di accompagnamento in questo Avvento particolare e di una piccola scuola di preghiera rivolto alle famiglie e ad ogni credente.
Ogni giorno, a partire dalla prima domenica di Avvento (29 novembre)e fino a Natale, alle 18.00 viene pubblicato sui social della diocesi (canale Youtube "chiesadigorizia", pagina Facebook "Arcidiocesi di Gorizia", Instagram "arcidiocesi_di_gorizia") un video. In questo video il vescovo Carlo ogni giorno prenderà in considerazione una parola che caratterizza il tempo di Avvento, proponendo uno spunto di riflessione e un momento di preghiera.
Per l’elaborazione dei contenuti verrà aiutato dagli studenti della nostra diocesi che frequentano l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Udine e lo Studio Teologico Interdiocesano di Castellerio.
Si può guardare questo video insieme alla famiglia quando ci si trova attorno alla tavola per la cena, come benedizione della mensa, o in un momento prima di andare a dormire, sostenendo così la buona abitudine di pregare in famiglia.
Certo lo si può ascoltare anche tornando dal lavoro, nel silenzio della propria camera, a conclusione della giornata lavorativa con i colleghi.
Si può decidere che i membri di un gruppo parrocchiale lo guardino allo stesso orario e lo commentino con una frase sui propri social. Lo si può inviare agli amici, ai parenti lontani, ai colleghi, alle persone della propria parrocchia.

© Voce Isontina 2021 - Riproduzione riservata
Le parole dell’Avvento
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.