Chiesa
stampa

Il Fondo Straordinario Famiglie in Salita

Un’opera concreta nella Chiesa diocesana

Parole chiave: Fondo Famiglie in salita (3), lavoro (47)

Nel corso dell’anno 2016, l’impegno economico a favore di famiglie bisognose tramite il "Fondo Straordinario Famiglie in Salita" della "Diocesi di Gorizia" per mezzo della "Carità Diocesana ONLUS", ammonta ad 149.965,00 euro. Questo progetto è reso possibile soltanto grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia che ha sostenuto l’iniziativa con un finanziamento a fondo perduto di € 50.000,00 euro e dall’8 per mille a disposizione dell’Arciciocesi di Gorizia per le opere di carità pari a 80.000,00 euro a cui si aggiungono offerte di singoli cittadini e di istituzioni.
Il progetto "Dignità e Operosità", in particolare, ha permesso l’inserimento di persone disoccupate in lavori di manutenzione del verde e degli arredi urbani grazie all’associazione "La Ginestra Onlus" che si è assunta l’incarico di datore di lavoro. Un ringraziamento agli assistenti sociali dell’Ambito Alto Isontino che hanno contribuito alla scelta degli utenti beneficiari. Il progetto è stato possibile grazie ai comuni di Gorizia, Gradisca d’Isonzo, Romans d’Isonzo, Cormòns e Sagrado che hanno rinnovato la  convenzione per l’inserimento di queste persone in lavori socialmente utili a questi comuni si sono aggiunti quest’anno Medea, San Lorenzo Isontino, Farra e Aquileia. La durata complessiva dell’intervento del progetto "Dignità e Operosità" è di cinque mesi con una retribuzione mensile lorda, pagata in Vaucher, di euro 500 per 50 ore mensili.
L’inserimento totale nel progetto "Dignità e Operosità" in collaborazione con i comuni sopracitati dal dicembre 2015 al novembre di quest’anno 2016 è stato di 58 interventi per un totale di spesa a fine programma di euro 99.398,50.
L’azione del progetto "Fondo Straordinario Famiglie in Salita" ha permesso l’inserimento lavorativo in aziende di altre 17 persone di cui il 80% di cittadinanza italiana e il 20% straniera. Di queste 16 persone, 9 sono state inserite in aziende no profit e 7 in imprese profit. Il costo complessivo per l’intervento in favore di questi lavoratori è di euro 45.436,08.

La dignità nasce dall’operosità
Sono Tommaso, uno tra i tanti cinquantenni goriziani che hanno perso il lavoro a causa della crisi economica. Ho sempre lavorato fino al 2010 quando la ditta dove lavoravo ha chiuso per sempre, perché nessuno più costruisce o ristruttura case.
Ho rincominciato a respirare a pieni polmoni quando il mio parroco mi ha proposto di fare domanda per il Fondo Straordinario Famiglie in Salita.
"Sai" mi disse "ti daranno la possibilità di lavorare qualche ora con dei voucher". Non sapevo cosa erano i voucher. Sono stato chiamato dal diacono Renato che mi ha detto se volevo andare a lavorare con La Ginestra onlus nel progetto Dignità e Operosità nel vivaio del Comune di Gorizia. Da edile ho dovuto imparare tante cose, ma ho trovato un ambiente molto accogliente.
Sono contento, non solo perché ho un aiuto economico, ma soprattutto perché posso rendermi utile. Se mi avessero dato dei sussidi a fondo perduto li avrei accettati, perché mi sarebbero serviti per vivere, ma mi sarei sentito come un ladro che ruba soldi che non si è guadagnato.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Il Fondo Straordinario Famiglie in Salita
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.