Chiesa
stampa

Accoglienza e cura

L’esperienza del Cav di Monfalcone

Parole chiave: Centro Aiuto alla Vita (19)
Accoglienza e cura

Nel giorno in cui la Chiesa celebra la sacralità della vita umana, dal concepimento al suo termine naturale, i volontari del Centro di Aiuto alla Vita di Monfalcone  desiderano ringraziare tutti coloro che in molteplici modi sostengono l’operato del Centro, condividendone ideali e speranze
Nell’anno 2019 le volontarie hanno garantito accoglienza, sostegno morale e aiuti materiali a 92 mamme in difficoltà, di cui 21 mamme in attesa ed hanno condiviso la gioia della nascita, dopo la fatica e le difficoltà della gravidanza, di 15 bambini.
Alcuni di questi bambini sono stati accolti con fatica ma le loro mamme hanno saputo affidarsi alle volontarie del Centro e fidarsi del loro impegno ad aiutarle.  Per altre non c’è mai stato dubbio ma tanta preoccupazione e timore di non farcela con le proprie forze. Ora rasserenate vengono con i loro bambini e la loro felicità è per le volontarie la gioia più grande.  3 mamme concluderanno la gravidanza nel corso di quest’anno 2020 e, come accade ogni anno, c’è sempre qualche mamma che dopo l’iniziale fatica riesce a continuare da sola la sua gravidanza terminando prima del parto il rapporto con le volontarie del Centro.  In questi casi, certamente ci dispiace non sapere più nulla di queste mamme, ma importante è la certezza di aver contribuito alla loro tranquillità e al realizzarsi , in qualche modo, di una loro autonomia.
Il nostro aiuto è stato possibile non solo grazie ai contributi di istituzioni pubbliche, cooperative e associazioni varie, ma anche da quanto le parrocchie in quanto tali, le singole persone,le famiglie, i ragazzi e i bambini delle comunità cristiane,  ci garantiscono con elargizioni, offerte in denaro, in vestiario ed attrezzature per neonati e piccolini e, ne siamo certi, anche con le preghiere, di cui abbiamo sempre tanto bisogno.
Un grazie particolare ai Comuni di Monfalcone e Ronchi, alla Cooperativa Città solidale, all’associazione Uliu bisiac, alle coppie che hanno festeggiato le nozze d’oro o d’argento, ai neo pensionati e a chi, avendo perso una persona cara, ha scelto di indirizzare al CAV le offerte di suffragio. Grazie di cuore alle persone che scelgono l’anonimato per il loro sostegno, spesso fedelmente mensile. Grazie a tutti
Nella loro proposta culturale e nella loro rete di assistenza e sostegno, i CAV, a Monfalcone e in tutta Italia, cercano di proclamare con passione che "la vita non è un oggetto da possedere o un manufatto da produrre, è piuttosto una promessa di bene, a cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte...; l’ospitalità della vita è una legge fondamentale: siamo stati ospitati per imparare a ospitare. Ogni situazione che incontriamo ci confronta con una differenza che va riconosciuta e valorizzata, non eliminata..." : queste parole del messaggio dei Vescovi rispecchiano grandemente e con verità l’esperienza quotidiana delle volontarie; e ciò che muove il loro impegno è il desiderio che "l’uguale dignità di ogni persona possa essere rispettata e promossa, anche là dove si manifesta più vulnerabile e fragile".
L’esperienza quotidiana al CAV è questa: accogliere e prendersi cura di ogni mamma, di qualunque colore e di qualunque nazionalità;  prendersi cura del suo bisogno e della sua fatica perchè ognuna possa affermare la sua dignità di donna accogliendo la vita di ogni figlio e riconoscendogli la sua irrinunciabile dignità di creatura amata da Dio. Continuate ad aiutarci, non solo con gli aiuti economici, peraltro indispensabili, ma soprattutto parlando di noi, aiutandoci a far conoscere il CAV innanzitutto come il luogo dove si accoglie e si aiuta la mamma incerta, dubbiosa, perchè ogni bimbo concepito possa vedere la luce.
Aiutateci ad  Aprire le porte alla Vita... ognuno di noi, con la sua vita, sia operatore e protagonista di questa bellezza, che con Amore ci è stata affidata
Con gratitudine, a nome di volontarie e volontari del CAV di Monfalcone

"Noi cantiamo la vita"

Incontro promosso dal CAV domenica 2 presso il ricreatorio "Foschian"

In occasione della 42^ Giornata per la Vita che si celebrerà domenica 2 febbraio e che avrà come tema quest’anno proposto dai vescovi italiani "Aprite la porta alla vita", si terrà presso il Ricreatorio "Mons.Oliviero Foschian" della parrocchia di S.Giuseppe nel rione di Largo Isonzo a Monfalcone, la rassegna corale "Noi cantiamo la vita".
Si tratta di un appuntamento che le volontarie del Centro di Aiuto alla Vita della città propongono già da diversi anni, come occasione per far incontrare e far cantare insieme le varie corali di voci bianche e  giovanili e per far riflettere bambini e adulti sull’importanza del valore della vita in particolare su quella nascente.
Domenica si esibiranno il coro delle classi quarta e quinte della scuola primaria "C. Battisti" dell’istituto comprensivo "G. Randaccio" di Monfalcone; Il Piccolo coro "Arcobaleno" di Mossa ed il coro dell’I.S.I.S. "Sandro Pertini" di Monfalcone.
L’inizio è previsto per le ore 17.00 e l’ingresso è libero.

© Voce Isontina 2019 - Riproduzione riservata
Accoglienza e cura
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.