Chiesa

Il percorso che la Pastorale giovanile intende offrire ai giovani nella loro formazione umana e cristiana, verso il Giubileo straordinario della Misericordia e la GMG di Cracovia

Nel corso della presentazione della Lettera Pastorale alla stampa, il vescovo Carlo si è soffermato su alcuni aspetti legati al tema, sempre più attuale, dell’immigrazione.

Presentata nei Decanati la Lettera pastorale dell’Arcivescovo Carlo che segnerà il cammino della Chiesa diocesana nell’Anno Pastorale

Annuale appuntamento nei locali del San Luigi a Gorizia. Nell’incontro è stata "lanciata" la Giornata mondiale della Gioventù che si terrà a Cracovia nel 2016

Anche l’OFS si appresta a celebrare la festa di San Francesco; il 4 ottobre l’arcivescovo Carlo presiederà la Messa nella chiesa dei Cappuccini

La periodica riunione dei vescovi della Conferenza episcopale triveneta: "L’importanza di operare in modo condiviso, sia in ambito ecclesiale che sui rispettivi territori, nell’accoglienza ai profughi"

Visita a Milano per un gruppo di sacerdoti insieme al vescovo Carlo. Il confronto con un modello di pastorale di insieme ma anche con la tradizione della Chiesa ambrosiana e con esperienze di carità

Negli incontri decanali del 21-25 settembre l’Arcivescovo presenterà la nuova Lettera Pastorale

Che manchino poco meno di tre mesi al Giubileo salta agli occhi anche dalla lunga lista di impegni che deve fronteggiare colui che è stato designato dal Papa come il referente organizzativo dell’evento. Monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, pur senza sbilanciarsi sulle cifre ci parla del “molto interesse” che c’è attorno al Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco.

La cella come Porta Santa, perchè il Giubileo è una "grande amnistia"; La riscoperta della ricchezza delle opere di misericordia; La facoltà concessa ai sacerdoti di assolvere dal peccato di aborto; La possibilità di confessarsi dai sacerdoti della fraternità San Pio X

L'esperienza di un gruppo formato da ragazzi provenienti dalle diocesi di Gorizia e Trieste presso la missione della Comunità di Villaregia a Texcoco

Ricordo di don Ettore Rizzatti: assieme a don Baldas, don Bottacin e don Gregori fu tra i sacerdoti ordinati dall’allora arcivescovo Andrea Pangrazio nell’estate del 1965

Comunicato dalla Cancelleria della Curia arcivescovile