Chiesa

Intervista a mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia accademia per la vita: "la difficoltà di accogliere i migranti è un aspetto della perdita generale di generatività. Se non si è capaci di accogliersi l’un altro o di accogliere un figlio è ovvio che si spegne la forza dell’ospitalità"

Venerdì 28 la partenza del gruppo con la guida dei gesuiti p. Iuri Sandrin e p. Nicola Gobbi

"Non pensai a niente di pericoloso, quando il nunzio Del Mestri, con un pretesto, mi fece visita a Ratisbona, chiacchierò con me del più e del meno e, alla fine, mi mise tra le mani una lettera..."

Il 12 luglio la solennità dei Santi Ermagora e Fortunato. Alle 18.30, in Sala romana in piazza Capitolo, conversazione sul tema "Sogno una Chiesa che scandalizzi con i suoi gesti di amore"

Quattro presbiteri festeggiano le nozze d'oro sacerdotali domenica 2 luglio: don Kodelja, don Fabrissin, don Bertogna e don Bastiani

La tavola rotonda della prima serata - moderata dal giornalista e collaboratore del nostro settimanale Salvatore Ferrara - ha visto la presentazione di alcune esperienze provenienti dal mondo giovanile

L'oratorio dei Santi Nicolò e Paolo a Monfalcone ha ospitato da lunedì 5 a mercoledì 7, l’Assemblea diocesana 2017.
Nel corso della prima serata, ad aprire i lavori è stato l’intervento del vescovo Carlo, i cui passi centrali pubblichiamo di seguito; nelle prossime pagine proponiamo ai lettori una sintesi della tavola rotonda di lunedì e dell’intervento che il responsabile nazionale del Servizio di pastorale giovanile, don Michele Falabretti, ha tenuto durante la seconda giornata.

A colloquio con don Aldo Vittor, sacerdote incardinato nella diocesi di Gorizia, Fidei Donum con la Comunità di Villaregia alla periferia di Città del Messico

Azione Cattolica: a proposito di scelte formative. Esami o scrutini, quando non sono tappe sovrapposte, segnano i traguardi di tappa della vita, ogni giorno; proprio perchè capaci di trasformarsi in opportunità reali di crescita

Venerdì 9 appuntamento a Gradisca d’Isonzo: la manifestazione per la prima volta si svolgerà senza la presenza di Giuseppe Paolo Cecere, ideatore, promotore , anima del Festival di musica antica, recentemente scomparso

Adesioni anche a Gorizia per la sera di venerdì 9 giugno all’iniziaitiva che vedrà eventi legati alla musica, al teatro, al canto alternati a momenti di riflessione